sabato 25 febbraio | 16:54
pubblicato il 09/giu/2015 17:07

Zaia: profughi sono una cosa, altri migranti prendessero l'aereo

Il governatore leghista: un senegalese non scappa da fame o morte

Zaia: profughi sono una cosa, altri migranti prendessero l'aereo

Venezia, (askanews) - Ci sono i rifugiati e poi ci sono i migranti. Questi ultimi - secondo il presidente del Veneto, il leghista Luca Zaia - potrebbero anche prendere l'aereo, ma forse per loro è "normale imbarcarsi sul barcone dalla Libia".

Intervenendo a Venezia a una conferenza stampa per sostenere il candidato sindaco di Venezia per il centrodestra, Luigi Brugnaro, Zaia ha spiegato: "I rifugiati hanno uno status che è riconosciuto a livello internazionale, gli altri sono migranti che potrebbero farsi le carte, prendersi un aereo e venire qua con l'aereo. Siccome magari non hanno i soldi o per loro è normale imbarcarsi sul barcone dalla Libia fanno questa procedura. Comunque ripeto: per me un senegalese non è uno che scappa dalla fame o dalla morte sicura".

Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Pd
Pd, Cuperlo: calendario congresso è errore, voto negativo
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech