venerdì 20 gennaio | 10:57
pubblicato il 23/ago/2016 16:36

Zaia: a Venezia pugno di ferro e daspo per i turisti maleducati

"Se fai la pipì nella città, non ci metti più piede"

Zaia: a Venezia pugno di ferro e daspo per i turisti maleducati

Roma, (askanews) - "Pugno di ferro e mano pesante". Questo quello che chiede il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, dopo gli ultimi episodi di degrado e maleducazione da parte di alcuni turisti a Venezia. Secondo Zaia una soluzione potrebbe essere quella di un 'daspo' "che significa fare in modo che se ti pizzico fare la pipì o qualcosa di peggio in una città che è patrimonio dell'umanità, ci teniamo il tuo nome e cognome e tu non ti avvicini più a Venezia".

Gli articoli più letti
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Terremoti
Terremoto, Salvini in Abruzzo: chiedo a Gentiloni 100mln di euro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale