domenica 04 dicembre | 05:01
pubblicato il 01/mag/2011 09:03

Wojtyla/ Oggi proclamato beato, reliquia e bara esposti a fedeli

Sul sagrato le 87 delegazioni, ci sono Napolitano e Berlusconi

Wojtyla/ Oggi proclamato beato, reliquia e bara esposti a fedeli

Città del Vaticano, 1 mag. (askanews) - Ha inizio alle 10.30 la messa di beatificazione di Giovanni Paolo II in piazza San Pietro presieduta dal Pap. Già alle 9, però, iniziano canti e preghiere. Sul sagrato della basilica prenderanno posto anche le 87 delegazioni ufficiali, con 16 capi di Stato e i rappresentanti di cinque case regnanti. La delegazione italiana, con il premier Berlusconi e molti ministri, sarà guidata dal presidente della Repubblica Napolitano, che a fine messa saluterà il Papa. Tra le autorità, anche il controverso presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe. La celebrazione sarà animata dalla Cappella musicale pontificia e dal coro della diocesi di Roma. Parteciperà anche l'orchestra del conservatorio di S. Cecilia. Al termine della formula di beatificazione, quando si scoprirà l'arazzo che raffigura il nuovo beato, verrà cantato l'inno del beato in lingua latina, che verrà eseguito per intero al termine della celebrazione mentre verrà portata solennemente presso l'altare una reliquia con il sangue di Wojtyla per la venerazione di tutto il popolo di Dio. A fine messa, verso mezzogiorno, il Papa reciterà, come ogni domenica, il Regina Coeli. Verrà poi esposta alla venerazione dei fedeli una urna contenente la reliquia del sangue di Giovanni Paolo II. A seguire, in basilica, davanti l'altare della Confessione il Papa, prima, le delegazioni ufficiali, e poi tutti i fedeli che vorranno veneraranno la teca con il corpo di Giovanni Paolo II, estratta nei giorni scorsi dalle Grotte vaticane. La basilica vaticana rimarrà aperta per l'occasione tutta la notte fino alle cinque di mattina. A conclusione del flusso di fedeli, la bara verrà spostata nella cappella di San Sebastiano, sempre nella basilica vaticana. Il programma della beatificazione si chiuderà ufficialmente domani alle 10.30 con la messa di ringraziamento presieduta dal cardinale Tarcisio Bertone in Piazza S. Pietro. Mercoledì, però, il Papa tornerà sulla figura del predecessore durante la settimanale udienza generale in piazza San Pietro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari