venerdì 24 febbraio | 20:56
pubblicato il 25/set/2014 14:39

Why not, Pd Napoli: sentenza de Magistris pone problema politico

Preoccupazione per conseguenze sulle sorti della citta' (ASCA) - Napoli, 25 set 2014 - "Prendiamo atto del dispositivo di sentenza emesso ieri dalla X sezione penale del Tribunale di Roma nei confronti del sindaco Luigi de Magistris, rispetto al quale facciamo nostro il principio garantista per cui nessuno puo' essere considerato colpevole fino a sentenza definitiva di condanna". Cosi', in una nota congiunta, il segretario provinciale del Pd, Venanzio Carpentieri, e il gruppo consiliare del Partito Democratico al Comune di Napoli.

"Cio' detto, sul piano squisitamente processuale, non possiamo non manifestare preoccupazione per le conseguenze che tale vicenda potrebbe produrre sulle sorti della citta'. La riflessione, in questo caso, e' tutta politica e - conclude il comunicato - s'impone con forza dopo che il Consiglio comunale di Napoli, convocato per la discussione sul bilancio, si e' sciolto anzitempo per mancanza del numero legale".

Psc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech