domenica 22 gennaio | 03:03
pubblicato il 24/set/2014 20:12

Why Not, De Siano (FI): de Magistris ha sempre chiesto testa indagati

(ASCA) - Napoli, 24 set 2014 - ''Qui si parra' la sua nobilitate''. Con un richiamo a un famoso pensiero dantesco (Divina Commedia, Inferno), il coordinatore campano di Forza Italia, Domenico De Siano, commenta la condanna a un anno e tre mesi per il sindaco di Napoli de Magistris nell'ambito di indagini sulo svolgimento dell'inchiesta Why noot da lui seguita come pm a Catanzaro. ''Ferme restanti tutte le debite considerazioni relative ai principi del garantismo - sottolinea De Siano - coerenza politica vorrebbe che chi ha quotidianamente chiesto la testa dei politici anche solo indagati, figuriamoci dei rinviati a giudizio o condannati, ne traesse le debite conseguenze''.

dqu/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4