venerdì 09 dicembre | 22:23
pubblicato il 24/set/2014 20:12

Why Not, De Siano (FI): de Magistris ha sempre chiesto testa indagati

(ASCA) - Napoli, 24 set 2014 - ''Qui si parra' la sua nobilitate''. Con un richiamo a un famoso pensiero dantesco (Divina Commedia, Inferno), il coordinatore campano di Forza Italia, Domenico De Siano, commenta la condanna a un anno e tre mesi per il sindaco di Napoli de Magistris nell'ambito di indagini sulo svolgimento dell'inchiesta Why noot da lui seguita come pm a Catanzaro. ''Ferme restanti tutte le debite considerazioni relative ai principi del garantismo - sottolinea De Siano - coerenza politica vorrebbe che chi ha quotidianamente chiesto la testa dei politici anche solo indagati, figuriamoci dei rinviati a giudizio o condannati, ne traesse le debite conseguenze''.

dqu/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina