giovedì 23 febbraio | 08:01
pubblicato il 24/set/2014 20:12

Why Not, De Siano (FI): de Magistris ha sempre chiesto testa indagati

(ASCA) - Napoli, 24 set 2014 - ''Qui si parra' la sua nobilitate''. Con un richiamo a un famoso pensiero dantesco (Divina Commedia, Inferno), il coordinatore campano di Forza Italia, Domenico De Siano, commenta la condanna a un anno e tre mesi per il sindaco di Napoli de Magistris nell'ambito di indagini sulo svolgimento dell'inchiesta Why noot da lui seguita come pm a Catanzaro. ''Ferme restanti tutte le debite considerazioni relative ai principi del garantismo - sottolinea De Siano - coerenza politica vorrebbe che chi ha quotidianamente chiesto la testa dei politici anche solo indagati, figuriamoci dei rinviati a giudizio o condannati, ne traesse le debite conseguenze''.

dqu/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech