lunedì 20 febbraio | 01:26
pubblicato il 29/gen/2013 14:53

Welfare: Camusso, tagliate le risorse ma il Paese non e' ripartito

(ASCA) - Roma, 29 gen - ''Il 75% della spesa in meno in questa epoca e' piu' o meno la relazione diretta con i non trasferimenti dallo Stato alle amministrazioni locali a questo fine, al quale bisogna aggiungere poi i tagli nazionali come ad esempio all'istruzione e alle pensioni. E' il segno di una politica che c'e' stata e che noi abbiamo cercato di contrastare: quella che ha pensato che tagliando lo stato sociale e l'intervento pubblico si faceva ripartire il Paese''. A dirlo Susanna Camusso, leader della Cgil. ''In realta' - ha aggiunto - si e' solo determinato che le persone stanno peggio''. bet/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia