sabato 03 dicembre | 02:01
pubblicato il 05/giu/2013 15:56

Welfare: Anci e Alleanza coopearative siglano protocollo d'intesa

Welfare: Anci e Alleanza coopearative siglano protocollo d'intesa

(ASCA) - Roma, 5 giu - L'Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) e l'Alleanza delle Cooperative Sociali (Federsolidarieta' - Confcooperative, Legacoopsociali e Agci Solidarieta') hanno siglato un protocollo d'intesa per promuovere il raccordo e le comunicazioni tra il sistema dei Comuni e quello della cooperazione: una vera e propria alleanza per il welfare. Sperimentare, analizzare e promuovere progetti di innovazione sociale finalizzati a diffondere le buone prassi nei servizi socio sanitari ed educativi e di inserimento lavorativo di persone svantaggiate delle cooperative sociali di tipo B attraverso le clausole sociali.

Promuovere collaborazioni basate sul principio di sussidiarieta', attraverso l'elaborazione e la promozione di linee guida relative ai rapporti tra pubbliche amministrazioni e cooperazione sociale. Questi, si legge in una nota, i temi al centro dell'intesa.

'''Questo Protocollo - ha dichiarato Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia e Componente dell'Ufficio di Presidenza dell'Anci - segna un punto di partenza importante per il territorio e da subito ci impegneremo per organizzare delle presentazioni a livello regionale per diffonderne la mission.

Pensiamo, infatti - ha proseguito - che a partire dall'esigenza impellente di ricostruire un modello di welfare piu' aderente a quelli che sono i bisogni reali della popolazione, sia fondamentale la sinergia tra il mondo dei Comuni e quello delle cooperazione sociale. I temi primari di questo accordo puntano su un maggiore coinvolgimento del mondo della cooperazione sociale che puo' assumere un ruolo vitale in ambiti storicamente diversi da quelli in cui ha lavorato: dalla rigenerazione urbana, al lavoro di animazione di progetti tesi alla riefficientazione energetica nelle citta', alla costruzione di comunita' accoglienti''. '''Oggi le cooperative sociali e i Comuni - ha aggiunto Giuseppe Guerini, portavoce dell'Alleanza delle cooperative Sociali e presidente di Federsolidarieta' - sono in prima linea nel fronteggiare le ricadute della crisi sui cittadini e nel garantire il welfare territoriale e i livelli essenziali di assistenza, investendo su modelli innovativi di gestione dei servizi. Le politiche di riduzione della spesa vanno nella direzione opposta a quella che servirebbe per implementare un modello di federalismo democratico, Stato sussidiario e welfare delle responsabilita'. Con questo Protocollo vogliamo favorire la sperimentazione di forme di gestione innovative del welfare e promuovere scelte piu' efficaci ed efficienti attraverso il coinvolgimento attivo dei cittadini''. com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari