venerdì 09 dicembre | 22:59
pubblicato il 24/mar/2014 19:54

Voto scambio: Bindi(Pd), scelta grave FI. Partiti dicano no voto mafioso

Voto scambio: Bindi(Pd), scelta grave FI. Partiti dicano no voto mafioso

(ASCA) - Roma, 24 mar 2014 - La scelta di FI di presentare le pregiudiziali di costituzionalita' al ddl sul voto di scambio ''ha un sapore ostruzionistico ed e' molto grave. Siamo a un passo dall'approvazione di una riforma molto attesa e ogni ritardo sarebbe incomprensibile''. Lo dichiara in una nota la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi (Pd). ''In questi mesi la Commissione Antimafia ha toccato con mano l'intreccio perverso tra poteri mafiosi e sistema politico e amministrativo - aggiunge - , le collusioni e i condizionamenti alla vita democratica che si determinano.

Abbiamo l'occasione per dimostrare al Paese che la politica vuole fare la sua parte nella lotta alle mafie. Lo dobbiamo alle tante vittime innocenti che abbiamo onorato in questi giorni. Si avvicina una importante tornata elettorale e tutti i partiti devono dire con chiarezza di no al voto mafioso''.

com-sgr/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina