domenica 19 febbraio | 13:23
pubblicato il 15/apr/2014 19:33

Voto scambio: bagarre M5S. Zanda, questa e' loro campagna elettorale

(ASCA) - Roma, 15 apr 2014 - ''Questa e' la loro campagna elettorale, ho avvisato i senatori democratici che avremmo assistito a un crescendo di tensioni. La differenza tra noi e loro e' che noi vogliamoche le prossime elezioni siano regolamentate da una legge che regoli il voto di scambio politico mafioso e loro no''. Lo ha detto in Aula il capogruppo Pd al Senato, Luigi Zanda intervenendo sul comportamento dei senatori M5S che minacciano continue bagarre nell'emiciclo, mentre si sta discutendo della riforma del voto di scambio politico mafioso.

''Il gruppo M5S vuole che questo provvedimento torni alla Camera perche' cosi' sono certi che non sara' approvato entro le elezioni'' ha rincarato la dose Zanda, mente i grillini in Aula iniziavano a scandire coretti scanditi: ''Fuori la mafia dallo Stato'', lanciando urla e fischi. Il presidente del Senato, Pietro Grasso alla fine interveniva: ''Niente cori da stadio, siamo in Parlamento e non accetto questa gazzarra''. njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia