domenica 26 febbraio | 06:33
pubblicato il 24/apr/2013 10:49

Volontariato: Anteas (Cisl), nel 2011 oltre 2,2 milioni di ore

Volontariato: Anteas (Cisl), nel 2011 oltre 2,2 milioni di ore

(ASCA) - Roma, 24 apr - Oltre 600 associazioni di volontariato e di promozione sociale con piu' di 100mila associati e quasi 20mila volontari che destinano la propria attivita' a circa 300mila utenti di servizi, soprattutto socio-assistenziali e sanitari, per oltre due milioni di ore di volontariato l'anno.

Questa la fotografia immortalata dal primo Bilancio sociale presentato oggi a Roma dall'Anteas, il coordinamento nazionale delle iniziative di solidarieta' promosse dalla Fnp Cisl - ormai radicata su tutto il territorio nazionale, con punte di eccellenza in Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Puglia e Campania - che nel 2011 ha elargito servizi per un valore superiore allo stanziamento nazionale alle politiche per la famiglia. Il documento - presentato in giornata a Roma dal presidente Anteas, Arnaldo Chianese - certifica la crescente rilevanza del volontariato nel quadro ''di un vero e proprio bombardamento di richieste dei nostri servizi registrato in questi anni di crisi, sia da parte dei singoli utenti, sia degli stessi enti locali che hanno subito forti tagli del bilancio destinato al sociale'' illustra il portavoce Anteas, Luigi Cherubini, contattato dall'Asca.

Frutto di un lavoro di indagine minuzioso - come spiega una nota - il Bilancio sociale atesta come complessivamente Anteas, nel corso del 2011 ha sviluppato 2,2 milioni di ore di volontariato, pari alla quantita' di lavoro di 1.150 lavoratori a tempo pieno. Se quest'opera fosse retribuita, utilizzando come parametro il piu' basso livello del terziario, il costo complessivo per la comunita' sarebbe pari a 35 milioni di euro; cifra superiore al valore complessivo degli stanziamenti per le politiche della famiglia nel 2013.

''Possiamo, ad esempio, ritenterci un vero e proprio taxi sociale'' illustra Cherubini a fronte degli oltre 80mila utenti in condizione di disagio trasportati da Anteas nel 2011, percorrendo circa 3 milioni di chilometri.

Nello stesso anno, attesta il Bilancio, l'asociazione ha gestito 33 ambulatori che hanno erogato complessivamente 94mila prestazioni. Le attivita' di volontariato effettuate hanno spaziato dalla vigilanza presso le scuole (oltre 230mila ore all'anno), ai centri di ascolto (140mila ore), dalle attivita' di accompagnamento sociale verso anziani, indigenti, disabili fisici o mentali (oltre 430mila), fino alla formazione (50mila ora erogate), ai percorsi della conservazione della memoria, al ballo e alle attivita' artistiche. stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech