sabato 03 dicembre | 08:26
pubblicato il 17/set/2014 16:10

Vito (FI), ok Dl missioni ma serve nuovo spirito Pratica di Mare

"Governo contribuisca a recuperarlo fattivamente" (ASCA) - Roma, 17 set 2014 - "Forza Italia votera' a favore del provvedimento di proroga della nostra partecipazione alle missioni internazionali per la pace. Votera' a favore, come ha sempre fatto in passato per questo genere di provvedimenti, guardando all'interesse generale dell'Italia e votera' a favore anche oggi, anche se e' all'opposizione del Governo Renzi". Lo ha detto Elio Vito, deputato di Forza Italia e presidente della commissione Difesa della Camera, intervenendo in Aula durante la dichiarazione di voto di Forza Italia sul decreto missioni internazionali.

"Occorre, pero' - ha proseguito Vito - recuperare, per risolvere e affrontare adeguatamente queste situazioni di crisi che minacciano ormai l'Europa alle nostre porte, anche quello spirito dello storico vertice di Pratica di Mare che aveva portato per la prima volta la Russia ad essere stabilmente a fianco della NATO, ad essere un partner, un alleato della NATO e non piu' un avversario. Vorremmo che il nostro Governo - al quale quella tradizione, quello spirito di Pratica di Mare appartiene e che fu introdotto nel nome del nostro Paese e in rappresentanza del nostro Paese - contribuisse, soprattutto in questo semestre di guida dell'Unione europea, a recuperarlo fattivamente".

"Voglio ora fare un riferimento alla vicenda di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Capisco che esistono delle pratiche diplomatiche; lo capisco, lo rispetto e lo sostengo. Tuttavia, oltre a queste pratiche, dobbiamo affermare un principio fondamentale di sovranita' anche giuridica del nostro Paese: nessun altro Paese puo' giudicare i nostri militari impegnati all'estero. Nessun altro Paese puo' giudicare militari italiani per fatti accaduti in acque internazionali. Nessun altro Paese puo' giudicare militari italiani che rappresentano nelle loro missioni internazionali lo Stato. Ed e' per questa ragione che lo Stato deve in ogni modo e in ogni sede assicurare che sia loro riconosciuto quel principio dell'immunita' funzionale al quale hanno diritto", ha concluso Vito.

Pol/Vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari