martedì 21 febbraio | 23:04
pubblicato il 17/set/2014 16:10

Vito (FI), ok Dl missioni ma serve nuovo spirito Pratica di Mare

"Governo contribuisca a recuperarlo fattivamente" (ASCA) - Roma, 17 set 2014 - "Forza Italia votera' a favore del provvedimento di proroga della nostra partecipazione alle missioni internazionali per la pace. Votera' a favore, come ha sempre fatto in passato per questo genere di provvedimenti, guardando all'interesse generale dell'Italia e votera' a favore anche oggi, anche se e' all'opposizione del Governo Renzi". Lo ha detto Elio Vito, deputato di Forza Italia e presidente della commissione Difesa della Camera, intervenendo in Aula durante la dichiarazione di voto di Forza Italia sul decreto missioni internazionali.

"Occorre, pero' - ha proseguito Vito - recuperare, per risolvere e affrontare adeguatamente queste situazioni di crisi che minacciano ormai l'Europa alle nostre porte, anche quello spirito dello storico vertice di Pratica di Mare che aveva portato per la prima volta la Russia ad essere stabilmente a fianco della NATO, ad essere un partner, un alleato della NATO e non piu' un avversario. Vorremmo che il nostro Governo - al quale quella tradizione, quello spirito di Pratica di Mare appartiene e che fu introdotto nel nome del nostro Paese e in rappresentanza del nostro Paese - contribuisse, soprattutto in questo semestre di guida dell'Unione europea, a recuperarlo fattivamente".

"Voglio ora fare un riferimento alla vicenda di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Capisco che esistono delle pratiche diplomatiche; lo capisco, lo rispetto e lo sostengo. Tuttavia, oltre a queste pratiche, dobbiamo affermare un principio fondamentale di sovranita' anche giuridica del nostro Paese: nessun altro Paese puo' giudicare i nostri militari impegnati all'estero. Nessun altro Paese puo' giudicare militari italiani per fatti accaduti in acque internazionali. Nessun altro Paese puo' giudicare militari italiani che rappresentano nelle loro missioni internazionali lo Stato. Ed e' per questa ragione che lo Stato deve in ogni modo e in ogni sede assicurare che sia loro riconosciuto quel principio dell'immunita' funzionale al quale hanno diritto", ha concluso Vito.

Pol/Vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Campidoglio
Grillo: ammetto le colpe a Roma, ma andiamo avanti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia