venerdì 20 gennaio | 02:57
pubblicato il 14/mag/2013 19:50

Violenza donne: Pd, a Camera mozione per ratifica Convenzione Istanbul

(ASCA) - Roma, 14 mag - ''Occorre che la Camera apra una sessione di dibattito sulla violenza contro le donne''. E' quanto chiesto in una mozione del gruppo democratico di cui e' primo firmatario il capogruppo Roberto Speranza. La mozione impegna il Governo a sostenere i progetti di legge di ratifica della Convenzione d'Istanbul e ad adottare misure di contrasto all'emergenza del femminicidio tra le quali: rendere omogeneo lo sviluppo di servizi idonei all'assistenza alle vittime di violenza sessuale e domestica presso i Pronto Soccorso ospedalieri; prevedere l'obbligo per questure e commissariati della presenza di una quota di personale competente in materia di delitti contro la personalita' individuale e la liberta' sessuale; individuare programmi di assistenza specifica dei minori che siano stati vittime anche se indirettamente di fenomeni di violenza domestica; finanziare il Fondo contro la violenza alle donne; istituire in tempi rapidi un Osservatorio permanente sulla violenza contro le donne, nel quale convergano flussi stabili di dati sulla violenza, provenienti dai vari ministeri coinvolti, ISTAT, centri antiviolenza, soggetti pubblici e privati; estendere la sfera di applicazione del permesso di soggiorno anche alle donne vittime di violenza; presentare alle Camere con cadenza annuale una relazione sullo stato d'attuazione della normativa e delle iniziative poste in essere da tutti i soggetti coinvolti. E' quanto si legge in una comunicazione dell'ufficio stampa del Pd, in cui viene poi sottolineato che la mozione e' stata sottoscritta, tra gli altri, da Fabrizia Giuliani, Barbara Pollastrini e da tutti i deputati Democratici della Commissione Giustizia, tra i quali la presidente Donatella Ferranti.

Giuliani ha spiegato che ''la violenza di genere e' un fenomeno di carattere universale, riguarda tutti i ceti sociali e colpisce donne di tutte le eta', etnie, religione e in alcuni casi puo' assumere il drammatico aspetto di violenza contro bambine; alla base della violenza di genere vi e' la concezione di impari rapporti di potere fra uomini e donne che minano le basi democratiche della societa' stessa.

Per questo un'efficace lotta alla violenza contro le donne non puo' prescindere dal coinvolgimento degli uomini e da un forte contrasto delle diseguaglianze economiche, sociali tra i generi e una vera a propria rivoluzione culturale sulla eguaglianza. Su tutto questo occorre riprendere un'approfondita discussione con tutte le forze politiche perche' occorre affrontare uno sforzo enorme per combattere un fenomeno intollerabile e dilagante'', ha concluso.

com-brm/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale