martedì 17 gennaio | 14:13
pubblicato il 14/ott/2013 18:20

Violenza donne: Grasso, serve intervento strutturato non emergenziale

Violenza donne: Grasso, serve intervento strutturato non emergenziale

(ASCA) - Roma, 14 ott - I traguardi raggiunti dalle donne nella nostra societa' ''sono tanti, ma ancora c'e' molto da fare. Senza le donne, senza le battaglie che hanno combattuto, il nostro Paese non sarebbe quello che e' oggi.

Le donne sono ragione di speranza e di futuro per il nostro Paese, una ricchezza di risorse straordinaria. Ma le battaglie delle donne devono diventare le battaglie di tutti!''. A dirlo e' il presidente del Senato, Pietro Grasso nel suo intervento alla presentazione del libro ''Le leggi delle donne che hanno cambiato l'Italia'' alla Sala Capitolare della Biblioteca del Senato.

''Sono sempre piu' numerose le donne, oggi, che hanno raggiunto posizioni di rilievo non solo in Italia ma anche in tutto il mondo - prosegue Grasso -. Sono traguardi importanti, frutto di un percorso avviato anche a livello normativo, ma il vero cambiamento e' dovuto a quella rivoluzione culturale che e' gia' in atto da tempo. Il ruolo della donna nella societa', nel lavoro, nell'impresa, nelle principali professioni, nella politica, e' essenziale ed imprescindibile, ma al riconoscimento delle doti e delle qualita' del mondo femminile, non e' seguito ancora e in modo completo quel salto di qualita' ulteriore che e' costituito dal raggiungimento di posizioni di vertice, in completa parita' con gli italiani di sesso maschile senza il bisogno di quote, e politiche di flessibilita' e di sostegno a entrambi i partner, necessarie per poter conciliare al meglio il lavoro e la famiglia''.

Per il presidente del Senato dunque ''e' necessaria una collaborazione di tutti, istituzioni, scuola, famiglia, perche' la piena affermazione della dignita' della donna e il rispetto della sua persona diventino imperativi categorici o meglio, senso comune''. Grasso sottolinea poi che in tema di violenza contro le donne ''e' passato all'esame del Senato il decreto legge contro il femminicidio, approvato alla Camera, che prevede nuove aggravanti e tutela piu' ampia nei confronti delle donne che subiscono maltrattamenti e violenza domestica''. Si tratta, rimarca la seconda carica dello Stato, di ''un passo importante perche' la violenza sulle donne esce da una dimensione strettamente femminile e diventa, come e' giusto, un problema sociale che richiede un intervento strutturato e non emergenziale. Con l'auspicio - conclude - che a questa iniziativa ne seguiranno altre per valorizzare e raccontare sempre di piu' il mondo femminile, il mio augurio va a tutte le donne, nella speranza che sia sempre piu' garantita, in ogni ambito, la piena realizzazione sia morale che professionale''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Di Maio: Renzi ha indebitato l'Italia, noi paghiamo il conto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa