giovedì 08 dicembre | 23:21
pubblicato il 09/ott/2013 18:17

Violenza donne: Ferranti, decreto segnale forte, ora Senato voti subito

Violenza donne: Ferranti, decreto segnale forte, ora Senato voti subito

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''Senza enfatizzare, un ottimo provvedimento. Importante. Le donne ora potranno contare su una tutela piu' attenta e incisiva contro ogni violenza di genere''. E' quanto dichiara Donatella Ferranti, presidente della commissione Giustizia, dopo il via libera della Camera al decreto legge sul femminicidio: ''Dati i tempi strettissimi, l'auspicio e' che il Senato lo voti a tamburo battente. Se il decreto dovesse decadere sarebbe un passo indietro gravissimo''.

Secondo Ferranti, relatrice del provvedimento (insieme a Francesco Paolo Sisto), il testo uscito dall'esame parlamentare, ''grazie all'apporto di tutte le forze politiche, e' decisamente migliorato rispetto alla versione originaria. Abbiamo individuato soluzioni equilibrate sull'irrevocabilita' della querela, abbiamo introdotto norme processuali di maggior tutela a favore delle vittime dei reati e abbiamo potenziato l'aspetto preventivo riuscendo anche a finanziare, con il contributo del governo, il piano di azione contro le violenze sessuali e di genere e il fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunita'''.

Quanto all'aspetto strettamente repressivo, Ferranti richiama da un lato la scelta di colpire con ''aggravanti di tipo generale i reati di violenza commessi non solo ai danni ma anche in presenza di un minore'' e dall'altro l'accento posto ''sull'allontanamento dalla casa familiare come misura cautelare d'urgenza nei confronti di quei ''reati sentinella' (percosse, lesioni o stalking) che sono rilevatori di condizioni di violenza domestica''.

Insomma, un decreto - conclude Ferranti - che rappresenta ''una prima concreta attuazione della Convenzione di Istanbul. Un segnale forte, la presa di coscienza e l'affermazione che violenze, prepotenze e offese contro le donne non solo non sono piu' tollerabili o sottostimabili ma costituiscono una lesione esiziale per l'intera comunita'''.

com-ceg/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni