sabato 25 febbraio | 19:33
pubblicato il 05/giu/2013 16:47

Violenza donne: commissione Esteri Senato ratifica Convenzione Istanbul

Violenza donne: commissione Esteri Senato ratifica Convenzione Istanbul

(ASCA) - Roma, 5 giu - La Commissione Affari esteri del Senato ha approvato all'unanimita' la ratifica della Convenzione di Istanbul contro la violenza nei confronti della donne e la violenza domestica. Lo comunica una nota precisando che il presidente della Commissione, Pier Ferdinando Casini, ha accelerato l'iter di calendarizzazione del provvedimento e la relazione della Senatrice Emma Fattorini e' stata approvata dopo due ore di riunione. ''Insieme a nuovi strumenti normativi a tutela delle donne - spiega Casini - si innesca un percorso di cambio di mentalita' e viene sancito che la violenza di genere non e' mai giustificabile. La Commissione - prosegue il senatore Ucd - si era posta l'obiettivo di approvare la Convenzione di Istanbul in tempi record e ci e' riuscita''. Il provvedimento ora passa all'Assemblea del Senato per l'approvazione definitiva.

com-stt/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech