sabato 21 gennaio | 17:03
pubblicato il 25/nov/2013 12:39

Violenza donne: Carrozza, scuola sia spazio per reale cambio culturale

Violenza donne: Carrozza, scuola sia spazio per reale cambio culturale

(ASCA) - Roma, 25 nov - ''La giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, istituita dalle Nazioni Unite nel 1999, chiama in causa le istituzioni e la societa' civile contro un fenomeno inaccettabile: dobbiamo fare in modo che la scuola non sia semplicemente un luogo in cui si celebrano le ricorrenze, ma lo spazio in cui si sedimenta un reale cambiamento culturale''. Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca Maria Chiara Carrozza, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

''Il vero cambiamento culturale - dice la Carrozza - non passa solo per la sacrosanta denuncia degli episodi di violenza, ma per un riconoscimento concreto del contributo delle donne nella societa' a tutti i livelli, nel mondo dell'universita' e della ricerca, nella pubblica amministrazione e nell'impresa. Su questi temi dobbiamo essere costantemente impegnati, per far si' che il contrasto alla violenza contro le donne ci accompagni tutti i giorni''.

Per Carrozza, ''questo e' vero a livello globale, se consideriamo che in molti paesi il diritto all'istruzione viene negato ad alcune persone solo in quanto donne. Il Presidente Napolitano, proprio in occasione dell'apertura dell'anno scolastico, ha ricordato le coraggiose parole della giovane pakistana Malala Yousafzai: 'I libri e le penne sono le armi piu' potenti. Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo'''.

''Il cambiamento culturale e' il complemento essenziale delle sanzioni'', conclude il ministro, ricordando che ''il decreto 'L'istruzione riparte', proprio in attuazione della legge sul femminicidio, nella formazione del personale scolastico sottolinea l'importanza dell'aumento delle competenze relative all'educazione all'affettivita', al rispetto delle diversita' e delle pari opportunita' di genere e al superamento degli stereotipi di genere''.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4