domenica 22 gennaio | 03:27
pubblicato il 28/mag/2013 18:08

Violenza donne: Brambilla, dobbiamo adeguare le nostre leggi

Violenza donne: Brambilla, dobbiamo adeguare le nostre leggi

(ASCA) - Roma, 28 mag - L'approvazione da parte dell'assemblea di Montecitorio della proposta di legge di ratifica della Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne ''e' un traguardo importante, auspicato fin da quando, nel settembre scorso, l'Italia ha sottoscritto il testo della convenzione. Ma si tratta solo del primo passo di un cammino che prevede il completamento del processo di ratifica e soprattutto il rapido adeguamento delle norme interne alle prescrizioni del trattato''. Lo afferma in una nota Michela Brambilla, consigliere di Silvio Berlusconi per i temi etici, sociali e solidali. Tra le cose da fare, rileva Brambilla, ''vi sono misure di prevenzione, di sensibilizzazione, di educazione, di informazione e di protezione delle vittime, parte delle quali, come la creazione di case-rifugio, l'allestimento di linee telefoniche gratuite di assistenza alle vittime, l'introduzione di alcune norme penali specifiche, sono gia' una realta' nel nostro Paese. Altre, per esempio il risarcimento dei danni che dev'essere accordato dallo Stato se la riparazione non e' garantita da altre fonti, devono essere ancora attuate''. Per l'ex ministro ''non sarebbe soltanto la giusta risposta al preoccupante incremento dei casi di violenza contro le donne, sempre piu' spesso con esiti mortali, ma la naturale prosecuzione di un ciclo di sviluppo normativo sui temi della parita' e della tutela delle donne che ha veduto protagonisti i Parlamenti delle ultime legislature e, con un ruolo d'impulso, i governi Berlusconi: dalla novella costituzionale del 2002 sulla parita' di accesso agli uffici pubblici e alle cariche elettive all'introduzione, nel 2009, del reato di stalking, dell'arresto obbligatorio in flagranza per la violenza sessuale e la violenza sessuale di gruppo e del gratuito patrocinio, anche in deroga ai limiti di reddito, a favore della persona offesa da alcuni reati a sfondo sessuale''. com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4