lunedì 23 gennaio | 01:29
pubblicato il 26/set/2014 18:42

Vescovo Paraguay rimosso: Papa dovra' rispondere davanti a Dio

Ieri la decisione di Francesco per "serie ragioni pastorali" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "Come figlio obbediente della Chiesa", "accetto questa decisione benche' la consideri infondata e arbitraria" e di essa "il Papa dovra' render conto a Dio piu' che a me". E' la reazione contrariata del vescovo di Ciudad del Este, la seconda citta' del Paraguay, monsignor Rogelio Ricardo Livieres Plano, rimosso ieri da Papa Francesco per "serie ragioni pastorali", dopo una visitazione apostolica affidata, nei mesi scorsi, al cardinale spagnolo Santos Abril y Castelló. Il presule ha scritto una lettera al cardinale Marc Ouellet, prefetto della congregazione dei vescovi, pubblicata sul sito della diocesi.

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4