giovedì 08 dicembre | 00:13
pubblicato il 26/set/2014 18:42

Vescovo Paraguay rimosso: Papa dovra' rispondere davanti a Dio

Ieri la decisione di Francesco per "serie ragioni pastorali" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "Come figlio obbediente della Chiesa", "accetto questa decisione benche' la consideri infondata e arbitraria" e di essa "il Papa dovra' render conto a Dio piu' che a me". E' la reazione contrariata del vescovo di Ciudad del Este, la seconda citta' del Paraguay, monsignor Rogelio Ricardo Livieres Plano, rimosso ieri da Papa Francesco per "serie ragioni pastorali", dopo una visitazione apostolica affidata, nei mesi scorsi, al cardinale spagnolo Santos Abril y Castelló. Il presule ha scritto una lettera al cardinale Marc Ouellet, prefetto della congregazione dei vescovi, pubblicata sul sito della diocesi.

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni