martedì 28 febbraio | 02:23
pubblicato il 26/set/2014 18:42

Vescovo Paraguay rimosso: Papa dovra' rispondere davanti a Dio

Ieri la decisione di Francesco per "serie ragioni pastorali" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "Come figlio obbediente della Chiesa", "accetto questa decisione benche' la consideri infondata e arbitraria" e di essa "il Papa dovra' render conto a Dio piu' che a me". E' la reazione contrariata del vescovo di Ciudad del Este, la seconda citta' del Paraguay, monsignor Rogelio Ricardo Livieres Plano, rimosso ieri da Papa Francesco per "serie ragioni pastorali", dopo una visitazione apostolica affidata, nei mesi scorsi, al cardinale spagnolo Santos Abril y Castelló. Il presule ha scritto una lettera al cardinale Marc Ouellet, prefetto della congregazione dei vescovi, pubblicata sul sito della diocesi.

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech