martedì 06 dicembre | 21:42
pubblicato il 23/nov/2014 21:33

Verso ok Commissione Ue a manovra Italia, ma con riesame a marzo

Fonti: non ci saranno sorprese, ma ora accelerare su riforme

Verso ok Commissione Ue a manovra Italia, ma con riesame a marzo

Bruxelles, 23 nov. (askanews) - La Commissione europea darà il suo via libera, entro mercoledì, alla legge di stabilità italiana, ma con un avvertimento chiaro al governo: a marzo ci sarà un nuovo esame dei conti pubblici, e soprattutto delle riforme strutturali che saranno state già approvate e avviate, e su quella base l'esecutivo comunitario potrà confermare la "promozione" per l'Italia, se le attese e gli impegni saranno stati rispettati. In caso contrario, la Commissione potrebbe rivedere il suo giudizio positivo, e riaprire il contenzioso sui parametri del Patto di Stabilità.

Lo hanno riferito oggi a Bruxelles fonti comunitarie, confermando le notizie della stampa italiana sul risultato della riunione dei capi di gabinetto dei commissari che si è svolta ieri a Bruxelles, per preparare le decisioni formali che i membri della Commissione prenderanno, probabilmente nella loro riunione di martedì, a Strasburgo.

E' anche possibile, tuttavia, che il collegio dei commissari si riunisca di nuovo mercoledì pomeriggio, sempre a Strasburgo, nel caso in cui la riunione di martedì sia interamente dedicata alla la discussione sul Piano Juncker per gli investimenti da 300 miliardi di euro per far ripartire la crescita economica.

Comunque, che sia martedì o mercoledì, sul via libera alla manovra finanziaria italiana, secondo le fonti, "non ci saranno sorprese" alla riunione dei commissari. "Il bilancio italiano non sarà rimandato indietro" con la richiesta di modifiche, perché "sono state riconosciute le circostanze eccezionali" che aveva invocato il governo, e in particolare la bassa crescita e lo sforzo per le riforme, che giustificano la deviazione dal percorso verso il pareggio strutturale e l'aumento del debito pubblico. "Ci si rivede a marzo", comunque, hanno avvertito le fonti, "per valutare la 'compliance' con il Patto di Stabilità e la continuazione e accelerazione delle riforme strutturali".

Le decisioni della Commissione sulle bozze dei bilanci degli Stati dell'eurozona saranno illustrate dal commissario agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici, e dal vicepresidente per l'Euro e il Dialogo sociale, Valdis Dombrovskis, in una conferenza stampa a Bruxelles venerdì.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni