domenica 22 gennaio | 17:19
pubblicato il 28/set/2016 12:38

Verdini: Cav grande rivoluzionario, ma perché ha rotto Nazareno?

Lettera aperta del leader di Ala a Il Tempo per 80 anni Berlusconi

Verdini: Cav grande rivoluzionario, ma perché ha rotto Nazareno?

Roma, 28 set. (askanews) - "Un rivoluzionario a tutto tondo, nel cuore e nell'anima" che, "come gli eretici illuminati", è stato "perseguitato con scientifica ostinazione. Eppure, il rogo finale non sono riusciti ad accenderlo". Un protagonista della politica contrastato dai "tuoi piccoli e ventennali nemici, che a differenza di te non avranno un solo rigo sui libri di storia". Nasce però "un dubbio quasi amletico: se il Nazareno lo avessi portato in fondo tu, sarebbe stato un bene o un male per l'Italia?". Forse "sarebbe stata una grande rivincita". Lo ha scritto Denis Verdini, leader di Ala e già coordinatore di Forza Italia, in una lettera aperto su Il Tempo in occasione degli 80 anni di Silvio Berlusconi.

Per Verdini "nessuno potrà mai cancellare l'intuizione grandiosa della discesa in campo, lo sbaragliare in un baleno la fu gioiosa macchina da guerra dei comunisti mai pentiti che stavano per acchiappare il potere: quel '94 fu un secondo '48, e cambiò la storia restituendo legittimità e speranza a un popolo orfano, disperso e smarrito: quel ventre sommerso d'Italia che tu hai saputo vellicare e nobilitare, e dargli una guida".

"Quando ti vidi varcare la soglia del Nazareno accanto al nuovo leader dei tuoi avversari per scrivere insieme la riforma costituzionale dopo che grazie solo a te e al fazzoletto spazzolato come un prestigiatore sulla sedia di Travaglio nessuno aveva vinto le elezioni - ha ricordato Verdini - ebbi un sussulto di gioia. Mi sembrava una grande rivincita, la nemesi perfetta di vent'anni di guerriglia civile, la plastica dimostrazione che - alla faccia di tutto e di tutti - Berlusconi era ancora il centro vitale della politica. Poi è andata come è andata, e ancora mi chiedo perché".

"Ho letto anche che non vuoi doni - ha concluso Verdini - ma io ti regalo ugualmente un dubbio, un dubbio quasi amletico: se il Nazareno lo avessi portato in fondo tu, sarebbe stato un bene o un male per l'Italia? A te l'ardua sentenza, carissimo Presidente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4