domenica 04 dicembre | 05:21
pubblicato il 04/ott/2012 05:10

Vaticano/ Sabato si chiude processo-lampo, incertezza sul dopo

I gendarmi ribattono: Durante detenzione trattato con i guanti

Vaticano/ Sabato si chiude processo-lampo, incertezza sul dopo

Città del Vaticano, 4 ott. (askanews) - Si chiude con ogni probabilità sabato prossimo, una settimana esatta dopo il suo avvio, il processo a carico del maggiordomo del Papa. In una dichiarazione apparentemente contraddittoria, Paolo Gabriele, imputato unico per furto aggravato di documenti del Papa, si è dichiarato innocente ma ha riconosciuto di aver raccolto a casa sua documenti riservati della Santa Sede e del Papa e di aver tradito la fiducia del Papa. La condanna - fino a sei anni - è praticamente scontata. Probabile, anche se non è chiaro quando, la grazia concessa da Benedetto XVI. Incerto, invece, il futuro. Paolo Gabriele è rimasto l'unico imputato dopo lo stralcio della posizione di un secondo imputato, Claudio Sciarpelletti, tecnico informatico della segreteria di Stato vaticana, accusato di favoreggiamento del furto. Stralciate, a monte, anche tutti i capi d'accusa che esulano dal furto (delitti contro i poteri dello Stato, vilipendio delle istituzioni dello Stato, calunnia, diffamazione, violazione dei segreti) e la questione di eventuali complici e mandanti. Con l'udienza di ieri - la terza - si sono esaurite le audizioni ai testimoni. Sabato vi saranno la requisitoria del 'promotore di giustizia' (pm) Nicola Picardi, l'arringa dell'avvocata del maggiordomo, Cristiana Arru, repliche, verrà data l'ultima parola a Paolo Gabriele. Poi, salvo colpi di scena, si dovrebbe riunire la camera di consiglio per la sentenza. Di condanna. A quel punto in Vaticano viene dato sostanzialmente per scontato che, di fronte al pentimento di Paolo Gabriele, il Papa gli conceda la grazia, come lo stesso maggiordomo gli ha chiesto in una lettera che gli recapitò mesi fa. Quando avverrebbe questa concessione sovrana dal Pontefice, però, non è dato di sapere. Ancora meno chiaro è quale sarebbe il destino di Paolo Gabriele una volta graziato. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari