mercoledì 07 dicembre | 19:45
pubblicato il 15/set/2014 16:11

Vaticano: necessario coordinamento internazionale su rifugiati

P. Bentoglio del pontificio consiglio per migranti e itineranti (ASCA) - Roma, 15 set 2014 - "Per esprimere la sua consapevolezza di quanto siano gravi certe condizioni in cui si trovano a vivere migranti e rifugiati, la Chiesa parla sempre piu' spesso della necessita' di affrontare la questione delle migrazioni mediante un sincero sforzo di azione concordata a livello internazionale".

Lo afferma il sotto-segretario del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti, padre Gabriele F.

Bentoglio "Con il linguaggio che le e' proprio, cioe' senza sottintesi sociologico-politici, il Magistero esprime apprezzamento per quanto fanno i singoli Governi, ma non perde occasione per incoraggiare le possibili sinergie nella Comunita' internazionale. Cosi' ha scritto Papa Francesco: 'Nel dialogo con lo Stato e con la societa', la Chiesa non dispone di soluzioni per tutte le questioni particolari. Tuttavia, insieme con le diverse forze sociali, accompagna le proposte che meglio possono rispondere alla dignita' della persona umana e al bene comune.

Nel farlo, propone sempre con chiarezza i valori fondamentali dell'esistenza umana, per trasmettere convinzioni che poi possano tradursi in azioni politiche'. Non si tratta - prosegue Bentoglio - di ingenuo buonismo, ma di realistico sforzo di lettura dei fatti, come l'attuale processo della globalizzazione. A tale proposito, Giovanni Paolo II ha fatto appello a 'globalizzare la solidarieta'', chiamando in causa la responsabilita' di ognuno affinche' tutti si sentano protagonisti in questo campo.

Benedetto XVI fece eco a questo linguaggio, dicendo: 'E' l'ora di una nuova "fantasia della carita'', che si dispieghi non tanto e non solo nell'efficacia dei soccorsi prestati, ma nella capacita' di farsi vicini, solidali con chi soffre, cosi' che il gesto di aiuto sia sentito non come obolo umiliante, ma come fraterna condivisione. Dobbiamo per questo fare in modo che i poveri si sentano, in ogni comunita' cristiana, come 'a casa loro'". Padre Bentoglio partecipera' alla "Summer School: Mobilita' Umana e Giustizia Globale", che si svolgera' dal 15 al 20 settembre a Roca di Melendugno (Lecce, Italia). Il corso e' gestito dall'Universita' Cattolica del Sacro Cuore di Milano in collaborazione con lo Scalabrini International Migration Institute, sul tema "Le parole 'contano'. Definire, rappresentare, comunicare il mondo dell'immigrazione".

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni