mercoledì 18 gennaio | 22:01
pubblicato il 31/mar/2011 14:15

Vaticano/ Messaggio a buddhisti: Insieme contro fondamentalismo

In occasione della festa del Vesak: Dialogo la vera alternativa

Vaticano/ Messaggio a buddhisti: Insieme contro fondamentalismo

Città del Vaticano, 31 mar. (askanews) - Il dialogo fra le diverse fedi è la "scelta alternativa" per la pace. E' la convinzione che il Pontificio consiglio per il Dialogo interreligioso esprime nel messaggio per la prossima festa buddista del Vesahk, che la maggior parte dei Paesi orientali celebrerà in date diverse tra aprile e maggio. La via è "d'oro" perché punta ai valori più alti: la pace, il bene comune. Ed è una via che si sceglie di percorrere nel rispetto reciproco. Offrire questa testimonianza al mondo è mostrare che popoli e fedi diverse possono vivere in concordia. lo spirito di fondo che pervade il Messaggio del dicastero pontificio per il Dialogo interreligioso, inviato agli "amici buddisti" alla vigilia dell'annuale festa del Vesahk. "Nel mondo d'oggi, segnato da forme di secolarismo e fondamentalismo che sono spesso nemiche della vera libertà e dei valori spirituali, il dialogo interreligioso - si legge nel messaggio - può essere la scelta alternativa con la quale troviamo la 'via d'oro' per vivere in pace e lavorare insieme per il bene comune". Il dialogo, si afferma, "è anche un potente stimolo a rispettare i fondamentali diritti umani della libertà di coscienza e della libertà di culto. Quando la libertà religiosa è effettivamente riconosciuta, la dignità della persona umana è rispettata nella sua radice". Il messaggio, firmato dal cardinale Jean-Louis Tauran e dall'arcivescovo Pierluigi Celata, presidente e segretario del Pontificio consiglio per il Dialogo interreligioso, si sofferma sul rapporto fra pace, verità e libertà. "Condizione necessaria per perseguire una pace autentica - si legge - è l'impegno a cercare la verità". Questa naturale "tensione umana verso la verità - asserisce il dicastero vaticano - offre ai seguaci delle diverse religioni una felice opportunità di incontro in profondità e di crescita nel reciproco apprezzamento per i doni di ciascuno". E le ricadute sociali sono altrettanto importanti, perché la "sincera ricerca" di ciò che è vero e buono rafforza la coscienza morale e le istituzioni civili, mentre "la giustizia e la pace sono fermamente stabilite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Scuola
Mattarella: scuole hanno ruolo fondamentale anche all'estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina