sabato 21 gennaio | 05:26
pubblicato il 07/ott/2012 05:10

Vaticano/ Condanna mite a maggiordomo del Papa.E in arrivo grazia

Chiuso in una settimana il processo lampo,ma il caso Vatileaks no

Vaticano/ Condanna mite a maggiordomo del Papa.E in arrivo grazia

Città del Vaticano, 6 ott. (askanews) - "In nome di Sua Santità Benedetto XVI gloriosamente regnante, il tribunale, invocata la Santissima Trinità, ha pronunciato la seguente sentenza...". Sono passate da poco le 12.15 quando i giudici vaticani, terminata una camera di consiglio di due ore, tornano nell'aula del tribunale che si trova alle spalle della basilica di San Pietro per concludere il processo-lampo a carico di Paolo Gabriele. Una vicenda che intreccia sacro e profano fin nel linguaggio del dispositivo di condanna. Il maggiordomo del Papa - "Paoletto" lo chiamavano in Vaticano, il "corvo" è divenuto nel gergo giornalistico - è stato arrestato il 23 maggio scorso per il furto di documenti riservati della Santa Sede e, oggi, condannato a 18 mesi di detenzione. Pena che, però, probabilmente non sconterà, perché - cristiano perdono e Realpolitik vaticana - arriverà prima la grazia sovranamente concessa dal Papa. "Visti gli articoli 402, 403 numero 1, 404 primo comma numero 1 - ha scandito il presidente del tribunale, Giuseppe Dalla Torre, elencando le norme del codice Zanardelli vigente ancora dentro le mura Leonine relative a furto, furto aggravato e furto qualificato - dichiara l'imputato Paolo Gabriele colpevole del delitto previsto dall'art 404 primo comma numero 1 del codice penale, per avere egli operato, con abuso della fiducia derivante dalla relazioni di ufficio connesse alla sua prestazione d'opera, la sottrazione di cose che in ragione di tali relazioni erano lasciate od esposte alla fede dello stesso. Lo condanna pertanto alla pena di anni tre di reclusione". Allo sconto di pena da 3 anni a soli 18 mesi di detenzione, si aggiungono per il momento gli arresti domicialiari. E se Paoletto', come anticipato dai sui legali, non farà appello la grazia di Papa Ratzinger non dovrebbe tardare. Iniziato sabato scorso, il processo al maggiordomo del Papa si è concluso una settimana esatta dopo. Il giorno dopo la ricorrenza di santa Faustina Kowalska, la santa polacca canonizzata da Giovanni Paolo II e di cui Paolo Gabriele è molto devoto. E il giorno prima dell'avvio del sinodo, che si apre stamani con messa solenne del Papa. Un evento che il prolungarsi del processo avrebbe completamente oscurato, quanto meno sui mass media. Il processo al maggiordomo si è concluso in sole quattro udienze. Il pm, il 'procuratore di giustizia Nicola Picardi, ha escluso, alla fine, l'ipotesi che Paolo Gabriele abbia agito con dei complici. Lui, il maggiordomo del Papa, ha sempre parlato di diverse altre persone che lo avrebbero "suggestionato", senza addossare loro una collaborazione nella fuga di documenti finiti sui giornali italiani e, alla fine, nel bestseller di Gianluigi Nuzzi 'Sua Santità'. Dalla indagine istuttoria "manca la prova di correità e complicità", ha detto il pm. "Nessuno in Vaticano sapeva dell'esistenza del suo archivio, che meriterebbe di essere regalato ad una biblioteca per la vastità e la particolarità degli interessi", ha concluso il rappresentante legale del Vaticano. Il caso Vatileaks, però, non è concluso. Ci sono altre indagini da fare, per capire meglio il ruolo avuto da altre persone in Vaticano, c'è lo stralcio del processo al tecnico informatico della segreteria di Stato Claudio Sciarpelletti, ma comunque se ne riparla dopo ottobre, a sinodo concluso. Ora in vaticano si tornerà a parlare di nuova evangelizzazione - è il tema dell'assemblea - di Concilio vaticano II, di cui l'11 ottobre cade il 50esimo anniversario, e di anno della fede, che prende le mosse proprio quel giorno. Di fughe di notizie per un po non si dovrebbe parlare. Sebbene ieri il trasferimento di mons. Charles Scicluna dall'ufficio anti-pedofilia della Santa Sede a Malta sia filtrata in anticipo su un sito di informazione specializzato in Vaticano.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4