martedì 06 dicembre | 09:49
pubblicato il 22/mar/2011 18:34

Vaticano/ Card. Piacenza insiste: Celibato dei preti non superato

"No a chi vorrebbe modificare disciplina aprendo delle fessure"

Vaticano/ Card. Piacenza insiste: Celibato dei preti non superato

Città del Vaticano, 22 mar. (askanews) - Con un articolo di prima pagina sull''Osservatore romano' il cardinale Mauro Piacenza, prefetto della Congregazione del clero, torna a ribadire la validità del celibato sacerdotale. "Residuo preconciliare e mera legge ecclesiastica. Sono queste, in definitiva, le principali e più dannose obiezioni che riaffiorano nel periodico riaccendersi del dibattito sul celibato sacerdotale", ha scritto il porporato. "Eppure, niente di questo ha reale fondamento, sia che si guardi ai documenti del concilio Vaticano II, sia che ci si soffermi sul magistero pontificio. Il celibato è un dono del Signore che il sacerdote è chiamato liberamente ad accogliere e a vivere in pienezza". In particolare, è sbagliato, spiega Piacenza, considerare il celibato "un residuo del passato di cui liberarsi. E una tale posizione, oltre che errata storicamente, teologicamente e dottrinalmente, è anche dannosa sotto il profilo spirituale, pastorale, missionario e vocazionale". "Non dobbiamo allora lasciarci condizionare o intimidire da chi non comprende il celibato e vorrebbe modificare la disciplina ecclesiastica, almeno aprendo delle fessure", ha concluso Piacenza. "Al contrario, dobbiamo recuperare la motivata consapevolezza che il nostro celibato sfida la mentalità del mondo, mettendo in crisi il suo secolarismo e il suo agnosticismo e gridando, nei secoli, che Dio c'è ed è presente". Il prefetto del clero è intervenuto a fine gennaio sul tema con una conferenza ad Ars, in Francia, nella quale ha ripercorso i fondamenti del celibato sacerdotale nella dottrina cattolica da Pio XI a Benedetto XVI. Il testo è stato pubblicato a puntata dall''Osservatore romano'. In queste settimane, inoltre, un nutrito gruppo di teologi tedeschi e del mondo germanofono ha sottoscritto un documento con il quale, dopo lo scandalo pedofilia e in vista del viaggio del Papa in Germania, chiedono l'abolizione dell'obbligo del celibato ed altre riforme strutturali della Chiesa cattolica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari