martedì 28 febbraio | 16:25
pubblicato il 12/ott/2013 14:40

Vajont: Letta, un atto della memoria per guardare al futuro

(ASCA) - Erto (Pn), 12 ott - L'ha ricordato lui stesso, rivolgendosi alla presidente della Regione, Debora Serracchiani, al sindaco di Erto e Casso Luciano Pizzin, a Mauro Corona, che gli ha donato il suo ultimo libro ed una copia in piu' per il presidente della Repubblica ed a tutti i cittadini che l'hanno accolto oggi tra le brume di Erto: quando accadde la tragedia del Vajont Enrico Letta non era ancora nato.

Anche per questo, ha sottolineato il presidente del Consiglio ''per me questa e' una giornata forte ed impegnativa, una giornata di riflessione su quello che e' successo ma anche un atto della memoria che guarda al futuro''.

A nome del Governo Letta ha offerto al sindaco, che aveva sottolineato il fatto che per 50 anni qui nessun rappresentante dello Stato aveva messo piede, la medaglia di palazzo Chigi ''un piccolo segno per recuperare una disattenzione cosi' profonda'' , ha osservato, aggiungendo quindi ''per tutti noi che rappresentiamo le istituzioni questa e' la giornata della memoria ma anche e soprattutto dell'impegno''.

Letta ha poi ricordato, a proposito della tragedia del Vajont, ''le inadempienze dello stato e del sistema, la prevenzione scarsa e soprattutto il non tener conto della fragilita' del nostro territorio, dell'importanza della nostra montagna e del fatto che va curata con attenzione''.

Un tema che la presidente Serracchiani aveva affrontato nel suo intervento, sottolineando ''la fragilita' di questo territorio e l'esigenza, come avra' fatto anche il presidente del Veneto Zaia, ricordando l'impegno che abbiamo preso come presidenti delle Regioni, di un piano contro il dissesto idrogeologico che potrebbe esser portato avanti dalle Regioni, anche al di fuori del patto di stabilita', per mettere in sicurezza il territorio, creare un volano di economia e lavoro e, soprattutto proteggere la nostra gente''.

La presidente ha infine ringraziato Letta per la sua, sensibilita' e per un gesto che per la Regione Friuli Venezia Giulia e' di straordinaria importanza''. Notando che martedi' prossimo il Governo affronta il tema del patto di stabilita' Letta, a proposito della proposta della presidente, ha detto ''ne parleremo nelle sedi istituzionali e affronteremo non solo il tema del dissesto idrogeologico ma anche piu' in generale quello di una nuova cultura ed una nuova normativa sul corretto consumo del suolo''.

fdm/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech