martedì 06 dicembre | 21:36
pubblicato il 21/mag/2014 13:50

Universita': Zaia a Giannini, resta aperta questione borse di studio

(ASCA) - Venezia, 21 mag 2014 - ''Che il ministro Giannini venga a Padova, sede di una delle piu' prestigiose Universita' d'Italia e culla dell'insegnamento delle scienze mediche da tempi immemori, a confermare cio' che dico da novembre 2013, e cioe' che vanno aboliti numero chiuso e test d'accesso stile lotteria a Medicina, per far posto ad una severa selezione meritocratica, costituisce da parte sua un impegno forte. Ora pero', tra il dire e il fare non va messo di mezzo il mare. Bisogna solo fare, presto e bene, per rendere attiva questa riforma gia' dall'anno scolastico prossimo''. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta le dichiarazioni fatte oggi dal Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini a Padova, a margine di un incontro elettorale.

''Peccato - aggiunge il presidente del Veneto - che si sia scelto il momento di votare per condividere con noi questa battaglia di equita'. Il futuro dei nostri giovani, di quelli che saranno i medici di domani, e che, almeno per quel che ci riguarda, avranno la missione di mantenere e innalzare il livello scientifico e qualitativo della nostra sanita', va ben oltre il contingente momento elettorale e riguarda i prossimi decenni. Mi auguro - conclude il Governatore - che, passato il momento delle crocette sulla scheda elettorale, non torni in auge quello delle crocette su test d'ingresso umilianti, inutili, ridicoli nel contenuto e discriminanti negli effetti''.

''Mi spiace invece - aggiunge il presidente - non aver sentito una parola sulla questione delle borse di studio per gli specializzandi, dopo che il Veneto ha ottenuto dalla Consulta il via libera ad assegnare quelle finanziate dalla Regione a studenti residenti o comunque iscritti alle nostre Universita'. Una vittoria che apre un capitolo nuovo e rilevantissimo rispetto all'autonomia universitaria che ci spetta: non solo le borse finanziate dalle Regioni, ma anche quelle statali andrebbero gestite alla stessa maniera e andare a sostegno dei giovani medici che si sono formati sul territorio e intendono dare a quel territorio il loro contributo di entusiasmo e professionalita' nel futuro''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni