domenica 19 febbraio | 21:02
pubblicato il 02/ago/2014 16:05

Universita': interrogazione Sel su concorso docenti in ateneo telematico

(ASCA) - Roma, 2 ago 2014 - Una commissione di una universita' telematica che in poche ore sforna un docente universitario ogni 1/2 ora, una commissione non all' altezza della situazione. Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, che cosa ne pensa? E l'autorita' giudiziaria non ha nulla da dire?. Lo chiede Sel in un'interrogazione parlamentare presentata al Senato dai suoi sette senatori Petraglia, De Petris, Barozzino, Cervellini, De Cristofaro, Stefa'no e Uras. Il caso e' stato sollevato dal quotidiano 'Il Secolo XIX', che racconta - come poi riportato nell'atto parlamentare - della commissione targata Ecampus alle prese con la nuova selezione degli insegnanti di questa universita' telematica, legata al Cepu. La commissione, formata da quattro professori di diverse materie, e dal direttore generale, ''ha aperto e chiuso otto concorsi in poco piu' di nove ore, valutando complessivamente 19 candidati e proclamandone 8 vincitori nelle materie di ingegneria, giurisprudenza, storia contemporanea e filosofia politica. Sono stati necessari quindi solo 28 minuti e mezzo per ogni nuovo docente universitario. Risulterebbe che nessuno dei cinque commissari sia inquadrato nei settori scientifico-disciplinari messi a concorso e quindi nessun commissario possiede sulla carta la competenza per selezionare i candidati. I concorrenti non sarebbero stati sottoposti alla valutazione, prevista per legge, delle pubblicazioni scientifiche, dei curricula, delle attivita' didattiche perche', riferisce il rettore dell'Ecampus, tutti i candidati avevano gia' superato l'abilitazione scientifica nazionale e per il regolamento interno dell'ateneo la valutazione scientifica non e' necessaria''. Tuttavia, obiettano i senatori di Sel nell'atto parlamentare, ''l'abilitazione scientifica nazionale rilascia un certificato di idoneita', non una cattedra, e' una pre-selezione, cui segue il concorso, bandito dall'universita' interessata, che prevede una valutazione dei partecipanti, della loro carriera, delle attivita' didattiche''. E' per questo che Sel vuole sapere se il ministro Giannini ''non ritenga di dover effettuare un'indagine nelle universita' telematiche riconosciute, verificare i regolamenti e le pratiche in uso''. E ''se non ritiene che il mancato rispetto delle leggi, da parte di queste universita', non costituisca una disparita' di trattamento e se non creda necessario rivedere i riconoscimenti alle suddette universita'''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Il Pd avvia il congresso, direzione per fissare percorso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia