sabato 03 dicembre | 03:38
pubblicato il 05/set/2013 15:42

Universita': Carrozza firma decreto. Borse da 5000 euro per i fuori sede

Universita': Carrozza firma decreto. Borse da 5000 euro per i fuori sede

(ASCA) - Roma, 5 set - Il ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e Ricerca, Maria Chiara Carrozza, ha firmato il Decreto ministeriale che prevede, per l'anno accademico 2013/2014, l'attribuzione di borse per la mobilita', pari a 5.000 euro annui, agli studenti meritevoli che si immatricolano in un corso di laurea triennale o magistrale a ciclo unico in una regione diversa dalla propria, cosi' come stabilito dal cosiddetto Decreto del fare. La firma e' avvenuta entro il limite previsto dei 15 giorni dall'entrata in vigore della legge 9 agosto 2013, n. 98.

Complessivamente - illustra una nota - le risorse a disposizione del Ministero sono pari a 17 milioni di euro, il che equivale a poter finanziare circa 1.130 borse se i primi in graduatoria saranno immatricolati a lauree triennali e circa la meta' se saranno iscritti a lauree a ciclo unico di 5 o 6 anni. Tenuto conto della distribuzione degli immatricolati negli ultimi anni si stima che il numero di borse attribuite sara' di circa 1.000.

Si tratta di una iniziativa fortemente voluta dal Ministro con l'obiettivo di sostenere, per l'intera durata del corso di studi universitario, gli studenti capaci, meritevoli e privi di mezzi che intendono immatricolarsi nell'anno accademico 2013/14 in Universita' statali e non statali con esclusione delle Universita' telematiche, collocate in regioni diverse rispetto a quella di residenza, che possiedono ottimi risultati scolastici (almeno 95/100 alla maturita' ottenuta in Italia nell'a.s. 2012/13) e saranno in grado di mantenere un elevato standard di performance degli studi universitari. Gli studenti con i requisiti di accesso e secondo i criteri previsti dal bando possono presentare la domanda per l'attribuzione della borsa di mobilita' entro il 26 settembre p.v. in modalita' on line attraverso il portale Universitaly (www.universitaly.it). In relazione alle domande presentate sara' formata una graduatoria unica nazionale mediante l'attribuzione di un punteggio massimo pari a 10 punti.

La graduatoria sara' pubblicata il prossimo 30 settembre e gli studenti dovranno perfezionare l'immatricolazione presso l'Universita' prescelta entro il 14 ottobre p.v. indicando la scelta definitiva dell'Universita' e del corso di studi entro il 17 ottobre p.v.

Per mantenere la borsa negli anni successivi, gli studenti dovranno mantenere una residenza al di fuori della Regione sede dell'Universita' e conseguire, entro la fine di ottobre di ciascun anno, almeno il 90% dei crediti formativi previsti dal piano di studi con una media dei voti almeno pari a 28/30 e non riportando alcun voto al di sotto dei 26/30. Ciascuno studente che sara' in grado di mantenere un percorso universitario regolare e con risultati di qualita' beneficera' complessivamente di una borsa pari a 15.000 (lauree triennali), 25.000 euro (lauree magistrali a ciclo unico 5 anni) e 30.000 euro (lauree magistrali a ciclo unico di 6 anni).

red-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari