domenica 11 dicembre | 00:18
pubblicato il 15/mar/2011 16:56

Unità Italia/ Via a conversione decreto in Senato,domani in Aula

Riaffiora ipotesi di norma a perdere, ma il relatore è ottimista

Unità Italia/ Via a conversione decreto in Senato,domani in Aula

Roma, 15 mar. (askanews) - Il ddl per la conversione in legge del decreto che stabilisce per il 17 marzo 2011 la festa per i 150 anni dell'Unità d'Italia ha iniziato oggi la sua corsa in commissione Affari Costituzionali del Senato, in attesa che domani almeno un ramo del Parlamento, la Camera Alta, lo approvi, possibilmente all'unanimità. La capigruppo di palazzo Madama ha infatti stabilito oggi, su istanza dell'Idv e all'unanimità, che l'argomento sia iscritto all'ordine del giorno nella seduta di domani pomeriggio, sempre che la commissione abbia concluso in tempo il suo esame. Il testo, costituito di due soli articoli, è stato licenziato dal Consiglio dei ministri il 18 febbraio scorso, per essere poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22. C'è dunque tempo fino al 22 aprile per la conversione in legge, ma intanto nell'esame di oggi è già emersa la necessità di qualche emendamento correttivo del testo originale. "Si tratta - ha spiegato Andrea Pastore, relatore del ddl - di specificare meglio per alcune categorie di lavoratori privati la norma che sposta, solo per quest'anno, dal 4 novembre al 17 marzo gli effetti economici e gli istituti giuridici e contrattuali per quella festività soppressa. Aspettiamo ora un parere della commissione Bilancio", visto che la norma approivata in Cdm esige che la festa una tantum per il 150esimo anniversario dell'unità dItalia sia a costo zero per lo Stato. Le modifiche al testo originale, il mancato voto leghista in Cdm, i consiglieri leghisti che oggi hanno l'asciato l'aula del consiglio regionale lombardio prima dell'Inno di Mameli e anche l fatto che, a quanto pare, nessuno se non l'Idv al Senato si è dato premura di convertire il decreto in legge prima della celebrazione della Festa, hanno ridato forza all'ipotesi che quello sul 17 marzo fosse un decreto 'a perdere', cioè un testo da lasciar decadere dopo la celebrazione della festa istituita. Nelle scorse settimane, infatti, si era detto che il decreto senza conversione potesse essere un escamotage per non esporre la maggioranza parlamentare al pericolo di vedere una sua componente, la Lega, votare in maniera difforme dal resto degli emicicli, rendendo di fatto indispensabili i voti della minoranza per l'approvazione della norma. "Si dicono tante cose ma in realtà - ha tenuto a sottolineare a questo proposito Pastore - non credo che ci sia questo rischio. I tempi per una conversione ci sono tutti e per ora non vedo problemi nemmeno da parte della Lega", i cui consiglieri regionali lombardi oggi hanno comunque lasciato l'Aulòa prima dell'esecuzione dell'Inno di Mameli. "In ogni caso - ha concluso Pastore - qualora questo decreto non venisse convertito, bisognerebbe comunque intervenire con una leggina ad hoc per tamponare un pericoloso vuoto normativo, altrimenti tutti coloro che non avranno lavorato dopodomani andranno considerati formalmente assenti ingiustificati dal luogo di lavoro". Quel che è certo, è che l'opposizione non ha affatto gradito l'atteggiamento dei consiglieri leghisti. Anna Finocchiaro, presidente dei senatori, Pd ha definito "inqualificabile" il gesto e ha invocato un intervento del presidente del Consiglio, mentre l'Idv ha chiesto senza mezzi termini le dimissioni dei consiglieri del Carroccio. L'atteggiamento dei consiglieri del Carroccio è stato stigmatizzato anche dal presidente della Lombardia, Roberto Formigoni: "Settanta secondi di Inno di Mameli - ha detto - non fanno male a nessuno, sono un simbolo importante di quello che siamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina