sabato 21 gennaio | 17:22
pubblicato il 15/mar/2011 16:56

Unità Italia/ Via a conversione decreto in Senato,domani in Aula

Riaffiora ipotesi di norma a perdere, ma il relatore è ottimista

Unità Italia/ Via a conversione decreto in Senato,domani in Aula

Roma, 15 mar. (askanews) - Il ddl per la conversione in legge del decreto che stabilisce per il 17 marzo 2011 la festa per i 150 anni dell'Unità d'Italia ha iniziato oggi la sua corsa in commissione Affari Costituzionali del Senato, in attesa che domani almeno un ramo del Parlamento, la Camera Alta, lo approvi, possibilmente all'unanimità. La capigruppo di palazzo Madama ha infatti stabilito oggi, su istanza dell'Idv e all'unanimità, che l'argomento sia iscritto all'ordine del giorno nella seduta di domani pomeriggio, sempre che la commissione abbia concluso in tempo il suo esame. Il testo, costituito di due soli articoli, è stato licenziato dal Consiglio dei ministri il 18 febbraio scorso, per essere poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22. C'è dunque tempo fino al 22 aprile per la conversione in legge, ma intanto nell'esame di oggi è già emersa la necessità di qualche emendamento correttivo del testo originale. "Si tratta - ha spiegato Andrea Pastore, relatore del ddl - di specificare meglio per alcune categorie di lavoratori privati la norma che sposta, solo per quest'anno, dal 4 novembre al 17 marzo gli effetti economici e gli istituti giuridici e contrattuali per quella festività soppressa. Aspettiamo ora un parere della commissione Bilancio", visto che la norma approivata in Cdm esige che la festa una tantum per il 150esimo anniversario dell'unità dItalia sia a costo zero per lo Stato. Le modifiche al testo originale, il mancato voto leghista in Cdm, i consiglieri leghisti che oggi hanno l'asciato l'aula del consiglio regionale lombardio prima dell'Inno di Mameli e anche l fatto che, a quanto pare, nessuno se non l'Idv al Senato si è dato premura di convertire il decreto in legge prima della celebrazione della Festa, hanno ridato forza all'ipotesi che quello sul 17 marzo fosse un decreto 'a perdere', cioè un testo da lasciar decadere dopo la celebrazione della festa istituita. Nelle scorse settimane, infatti, si era detto che il decreto senza conversione potesse essere un escamotage per non esporre la maggioranza parlamentare al pericolo di vedere una sua componente, la Lega, votare in maniera difforme dal resto degli emicicli, rendendo di fatto indispensabili i voti della minoranza per l'approvazione della norma. "Si dicono tante cose ma in realtà - ha tenuto a sottolineare a questo proposito Pastore - non credo che ci sia questo rischio. I tempi per una conversione ci sono tutti e per ora non vedo problemi nemmeno da parte della Lega", i cui consiglieri regionali lombardi oggi hanno comunque lasciato l'Aulòa prima dell'esecuzione dell'Inno di Mameli. "In ogni caso - ha concluso Pastore - qualora questo decreto non venisse convertito, bisognerebbe comunque intervenire con una leggina ad hoc per tamponare un pericoloso vuoto normativo, altrimenti tutti coloro che non avranno lavorato dopodomani andranno considerati formalmente assenti ingiustificati dal luogo di lavoro". Quel che è certo, è che l'opposizione non ha affatto gradito l'atteggiamento dei consiglieri leghisti. Anna Finocchiaro, presidente dei senatori, Pd ha definito "inqualificabile" il gesto e ha invocato un intervento del presidente del Consiglio, mentre l'Idv ha chiesto senza mezzi termini le dimissioni dei consiglieri del Carroccio. L'atteggiamento dei consiglieri del Carroccio è stato stigmatizzato anche dal presidente della Lombardia, Roberto Formigoni: "Settanta secondi di Inno di Mameli - ha detto - non fanno male a nessuno, sono un simbolo importante di quello che siamo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4