martedì 28 febbraio | 09:23
pubblicato il 18/feb/2011 21:01

Unità Italia/ Papa parteciperà a 17 marzo,possibile suo messaggio

Nel giorno della festa Bagnasco celebrerà Messa a S. Maria Angeli

Unità Italia/ Papa parteciperà a 17 marzo,possibile suo messaggio

Città del Vaticano, 18 feb. (askanews) - Il Papa parteciperà "in qualche forma" alle cerimonie per il 150esimo anniversario dell'unità d'Italia il prossimo 17 marzo, ha detto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a conclusione del ricevimento all'ambasciata italiana presso la Santa Sede per i Patti lateranensi. E in ambienti vaticani si conferma quanto riferito dal card. Bertone all'incontro con Napolitano, sottolineando che, però, non c'è ancora nulla di deciso. E' possibile che la partecipazione di Benedetto XVI si configuri come un messaggio augurale alla nazione italiana. La Conferenza episcopale italiana ieri ha reso noto che il cardinale presidente Angelo Bagnasco per l'occasione celebrerà messa il 17 marzo mattina nella basilica di Santa Maria degli Angeli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech