venerdì 24 febbraio | 02:49
pubblicato il 17/feb/2011 08:47

Unità Italia/ La Russa: Cdm decide domani su festa, Lega capirà

Governo prepara dl: possibile 4 Novembre 2011 non sia semifestivo

Unità Italia/ La Russa: Cdm decide domani su festa, Lega capirà

Roma, 17 feb. (askanews) - Sarà il Consiglio dei Ministri di domani a dire l'ultima parola sulla festività straordinaria del 17 Marzo di quest'anno, per onorare i 150 anni dell'unità d'Italia. Decreto sollecitato con forza dal Quirinale, a seguito delle polemiche leghiste e Svp sulla opportunità/diritto a non partecipare alla festa e la richeista della presidente di Confindustria Emma Marcecaglia di festeggiare la giornata senza sospendere le attività lavorative, con il ministro Gelmini favorevole a non tenere chiuse le scuole. Ad annunciare che il Cdm domani metterà fine alle polemiche e invierà alla controfirma del Colle la proposta definitiva del Governo è il ministro della Difesa Ignazio La Russa, in una intervista al Corriere della Sera. "Decideremo in Cdm. Mi auguro che la decisione sia di tutti ma anche chi non è d'accordo spero poi sia rispettoso. Fosse per me - ha detto il ministro- il 17 saarà festa sicuramente: credo che questa festa si debba fare a prescindere". La Russa ha inoltre spiegato che la possibilità di spostare quest'anno la festività del 2 Giugno per non aggravare i costi delle imprese era stata effettivamente cosniderata dal Governo ma sembra ormai definitivamente tramontata, "per non mettere in imbarazzo il Presidente della Repubblica che già inviato inviti a 92 Capi di Stato" proprio per i 150 anni. Il ministro della Difesa, piuttosto, non ha escluso che per venire incontro alle aziende e ridurre il costo per le finanze pubbliche, a pagare il conto della festività straordinaria possa esssere quest'anno il 4 Novembre: la festa delle Forze Armate. Si tratta di una festività nazionale, considerata 'semifestiva': in cui si lavora ma si guadagna di più di una giornata normale anche se meno di una giornata festiva. E il Governo per il 2011 potrebbe sospendere nel decreto questo carattere di 'semifestività". Noi - ha assicurato La Rusdsa - siamo disponibili, pur di trovare una strada perchè il 17 marzo sia davvero una festa. Non mi sentirei di fare le barricate: si farebbero recuperare a Stato e imprese i soldi del 17 marzo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech