domenica 22 gennaio | 01:01
pubblicato il 17/feb/2011 08:47

Unità Italia/ La Russa: Cdm decide domani su festa, Lega capirà

Governo prepara dl: possibile 4 Novembre 2011 non sia semifestivo

Unità Italia/ La Russa: Cdm decide domani su festa, Lega capirà

Roma, 17 feb. (askanews) - Sarà il Consiglio dei Ministri di domani a dire l'ultima parola sulla festività straordinaria del 17 Marzo di quest'anno, per onorare i 150 anni dell'unità d'Italia. Decreto sollecitato con forza dal Quirinale, a seguito delle polemiche leghiste e Svp sulla opportunità/diritto a non partecipare alla festa e la richeista della presidente di Confindustria Emma Marcecaglia di festeggiare la giornata senza sospendere le attività lavorative, con il ministro Gelmini favorevole a non tenere chiuse le scuole. Ad annunciare che il Cdm domani metterà fine alle polemiche e invierà alla controfirma del Colle la proposta definitiva del Governo è il ministro della Difesa Ignazio La Russa, in una intervista al Corriere della Sera. "Decideremo in Cdm. Mi auguro che la decisione sia di tutti ma anche chi non è d'accordo spero poi sia rispettoso. Fosse per me - ha detto il ministro- il 17 saarà festa sicuramente: credo che questa festa si debba fare a prescindere". La Russa ha inoltre spiegato che la possibilità di spostare quest'anno la festività del 2 Giugno per non aggravare i costi delle imprese era stata effettivamente cosniderata dal Governo ma sembra ormai definitivamente tramontata, "per non mettere in imbarazzo il Presidente della Repubblica che già inviato inviti a 92 Capi di Stato" proprio per i 150 anni. Il ministro della Difesa, piuttosto, non ha escluso che per venire incontro alle aziende e ridurre il costo per le finanze pubbliche, a pagare il conto della festività straordinaria possa esssere quest'anno il 4 Novembre: la festa delle Forze Armate. Si tratta di una festività nazionale, considerata 'semifestiva': in cui si lavora ma si guadagna di più di una giornata normale anche se meno di una giornata festiva. E il Governo per il 2011 potrebbe sospendere nel decreto questo carattere di 'semifestività". Noi - ha assicurato La Rusdsa - siamo disponibili, pur di trovare una strada perchè il 17 marzo sia davvero una festa. Non mi sentirei di fare le barricate: si farebbero recuperare a Stato e imprese i soldi del 17 marzo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4