martedì 21 febbraio | 10:57
pubblicato il 06/set/2014 17:14

Unioni civili: Roccella (Ncd), no a maggioranze variabili

(ASCA) - Roma, 6 set 2014 - ''Temo che inaugurare le maggioranze variabili, alleandosi ora con Ncd ora con 5 Stelle o Forza Italia, sia un metodo assai rischioso per la stabilita' del governo e la coerenza della sua azione.'' Lo afferma in una nota la deputata di Ncd Eugenia Roccella, la quale spiega: ''Il senatore del Pd Marcucci sostiene che 'c'e' una maggioranza parlamentare, piu' ampia di quella che sostiene il governo, in grado di approvare una legge che riconosca le Unioni Civili', e che l'Ncd se ne deve fare una ragione. Mi pare che Marcucci stia facendo qualche confusione terminologica: non sta parlando di una maggioranza piu' ampia, cioe' di voti che si aggiungono alla maggioranza di governo e la consolidano, ma di una maggioranza alternativa, che scavalca le forze di governo e le indebolisce''. com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia