domenica 04 dicembre | 17:25
pubblicato il 01/mar/2016 20:04

Unioni civili al via alla Camera, ma è gia scontro su adozioni

Alfano: irremovibili contro adozioni gay. Grillo e Bersani perplessi da Vendola: utero in affitto no

Unioni civili al via alla Camera, ma è gia scontro su adozioni

Roma, 1 mar. (askanews) - Unioni civili alla Camera da giovedi prossimo. Inizia l'esame in commissione Giustizia il che lascia presagire un iter rapido per il disegno di legge che non dovrebbe subire ulteriori cambiamenti in questo secondo passaggio parlamentare. Intanto però si apre un nuovo scontro nella maggioranza sulle adozioni. Il Pd ha chiesto e ottenuto un'indagine conoscitiva in commissione a Montecitorio per avviare "una prima riflessione" sulla riforma della legge per le adozioni che dovrebbe introdurre anche la possibilità di adottare il figlio del partner nelle unioni omosessuali, ossia la stepchild adotpion epurata dal ddl Cirinnà.

Ma Ncd non ci sta: "Ribadiamo il nostro no a ogni forma di adozione da parte di coppie formate da persone dello stesso genere", ha scandito il ministro dell'Interno, Angelino Alfano. "Siamo al lavoro - ha spiegato Alfano - su due disegni di legge: il primo sull'utero in affitto come reato universale (punibile in Italia anche se commesso all'estero). Il secondo sulle misure di sostegno fiscale alla famiglia e di aiuto alla natalità". Il ministro della Giustizia cerca di stemperare i toni: Serve una legge sulle adozioni ma bisogna "ammainare gli stendardi", ha detto Andrea Orlando invitando a "non cominciare con contrapposizioni ideologiche. Ritengo siano ragionevoli le parole del ministro Alfano sulle sanzioni per l'utero in affitto".

La Commissione Giustizia della Camera effettuerà una serie di audizioni tra cui il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, la conferenza delle Regioni, l'Anci, magistrati, avvocati e docenti universitari esperti in materia, associazioni che operano nel settore delle adozioni e dell'affido, operatori dei servizi sociali e rappresentanti di comunità per i minori. "Entro lunedì - ha spiegato la presidente della Commissione, Donatella Ferranti - definiremo i nomi". L'indagine dovrebbe concludersi entro il 15 aprile 2016. Ma i tempi potrebbero essere più lunghi, soprattutto vista la reazione di Ncd. Domani ci sarà un'assemblea "preliminare" del Pd sul tema ma, viene spiegato, si tratterà solo di un primo giro d'orizzonte per ascoltare il punto di vista di tanti deputati che hanno presentato proposte di legge in materia di adozioni. Ettore Rosato, capogruppo Pd, premette che quello delle adozioni "è un tema vero che va affrontato ma coinvolgendo tutto il Parlamento".

Fa ancora discutere però la vicenda di Nichi Vendola e dell'utero in affitto. Sul tema è intervenuto con una lettera il fondatore del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo: "mi spaventa l'idea di un sentimento low cost...C'è qualcosa del concetto di utero in affitto che mi spaventa - ha aggiunto - e non ha nulla a che fare con l'omosessualità oppure l'eterosessualità. Mi spaventa la logica del 'lo facciamo perchè è possibile', un po come è diventato facile attaccare tutto alla bolletta della luce". Perplessità che anche Luigi Di Maio ha fatto sue con toni decisamente più forti: "Non possiamo aprire i supermarket dell'utero in affitto, del codice a barre del bambino. I supermarket dell'utero in affitto vanno chiusi". Quanto alle adozioni da parte di coppie gay, l'esponente del Direttore 5 stelle suggerisce: "Per le coppie omosessuali l'adozione sic et simpliciter va affrontata con un referendum popolare".

L'utero in affitto è un argomento che non convince del tutto neanche a sinistra; l'ex leader del Pd Pier Luigi Bersani ha ammesso pur essendo "molto amico di Vendola. Lo stimo, rispetto tutte le scelte individuali, ma non da oggi dico che l'utero in affitto non mi convince. Prima di immaginare un mondo - ha detto - nel quale si favoleggia della libertà di scelta della donna, immaginiamo un mondo reale in cui si può partire da ricatti, schiavitù e perfino compravendita della donna".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari