domenica 26 febbraio | 12:00
pubblicato il 16/feb/2016 19:19

Unioni civili, Airola (M5S): no a canguro e voto sia palese

"Avanti a discutere con i 500 emendamenti rimasti"

Unioni civili, Airola (M5S): no a canguro e voto sia palese

Roma (askanews) - "Questo è un Parlamento che non si assume le sue responsabilità e gioca sulla pelle delle persone. Io dico: andiamo avanti con 500 emendamenti, perchè noi ci siamo, ma che i voti siano palesi, perchè vi dovete assumere le vostre responsabilità. Dite a chi aspetta i diritti nel Paese: 'forcio non li avrai' oppure 'sei un cittadino e ti spettano'. Se poi finirà che è colpa nostra me ne assumerò la responsabilità, ma i citadini sapranno che non è così". E' con queste parole che il senatore del Movimento 5 Stelle, Alberto Airola intervenendo in aula dove si discute di unioni civili, ha annunciato il voto contrario del Movimento 5 Stelle all'emendamento Marcucci e al proseguimento dell'esame delle 500 proposte di modifica rimaste in aula dopo il ritiro degli oltre 5mila emendamenti da parte della Lega Nord.

Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech