mercoledì 22 febbraio | 02:37
pubblicato il 18/set/2014 17:47

Un domenicano vescovo di Sidney al posto di Pell ora in Vaticano

Papa Francesco sceglie Anthony Colin Fisher, fu responsabile Gmg (ASCA) - Citta' del Vaticano, 18 set 2014 - Il Papa ha nominato il nuovo arcivescovo metropolita di Sydney (Australia), al posto del cardinale George Pell, da pochi mesi prefetto della neonata Segreteria per l'Economia in Vaticano. Si tratta di monsignor Anthony Colin Fisher, domenicano, finora vescovo di Parramatta.

Vescovo ausiliare di Sidney nel 2003, e' stato coordinatore per la preparazione e lo svolgimento della XXIII Giornata Mondiale della Gioventu' celebrata a Sydney nel luglio 2008. Nel 2010 e' stato nominato vescovo di Parramatta.

Attualmente e' presidente del Catholic Education Commission of New South Wales. Nella Conferenza episcopale dell'Australia, Delegate for Youth e membro dei Comitati: Bishops Commission for Doctrine and Morals; Bishops Commission for Health and Community Services; Bishop's Commission for Pastoral Life e Presidente del Bishops' Euthanasia Task Force.

Ska

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia