sabato 03 dicembre | 21:26
pubblicato il 05/mar/2013 13:16

Umbria: Laffranco, su polo chimico Terni Regione e governo colpevoli

Umbria: Laffranco, su polo chimico Terni Regione e governo colpevoli

(ASCA) - Roma, 5 mar - ''In merito alla vertenza Basell, non e' facile stabilire se ha peccato piu' la Regione con il suo eccesso di ottimismo o il Governo, che dopo avere assunto l'impegno di seguire la conclusione della vertenza fino alla reindustrializzazione dell'area ha tradito le aspettative dei lavoratori. Di certo la battaglia non finisce qui. Terni non puo' permettersi di perdere posti di lavoro che rappresentano numericamente la seconda piu' importante risorsa dell'intera regione umbra e peraltro su un progetto industriale che ha i numeri per stare sul mercato. Per questo, nonostante sia ormai al suo epilogo, fino all'ultimo giorno utile chiederemo un intervento al governo Monti sperando che per una volta alla parola impegno seguano fatti concreti''. Lo dichiara Pietro Laffranco, vicepresidente dei deputati del Pdl. com-ceg/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari