giovedì 08 dicembre | 22:00
pubblicato il 21/mar/2014 18:25

Ue/elezioni: Spinelli (Tsipras), Renzi gattopardo d'Europa

Ue/elezioni: Spinelli (Tsipras), Renzi gattopardo d'Europa

(ASCA) - Roma, 21 mar 2014 - ''Matteo Renzi gattopardo d'Europa''. Cosi' Barbara Spinelli definisce il presidente del Consiglio italiano all'indomani del suo incontro a Bruxelles con il presidente della commissione Ue, Jose' Manuel Barroso, in un commento pubblicato sul sito internet della costituenda lista ''L'altra Europa con Tsipras'', in vista delle elezioni europee del 25 maggio prossimo.

''Davvero - scrive Spinelli - ci sono situazioni in cui la parole sono dette per fingere grandi pensamenti e ripensamenti, dietro i quali sta in agguato il nulla. Per esempio Matteo Renzi che, prima di incontrare il presidente della commissione Barroso, ha tuonato: 'I parametri di Maastricht sono anacronistici'. Lo disse Romano Prodi piu' di dieci anni fa, e prima ancora Craxi, nel 1997''. L'esponente di Tsipras osserva, pertanto, che ''non sono mancati gli aggettivi acerbi, i bei gesti disubbidienti. Ma basta una parola di Barroso, e l'attuale presidente del Consiglio si corregge, anche se nel piu' contorto dei modi.

Restano anacronistici, i parametri, l'Italia chiede che i fondi strutturali siano esclusi dal calcolo delle soglie, ma comunque 'saranno rispettati tutti i vincoli'. Un bel salto mortale, per dire che tutto resta com'e'''.

Quanto all'Europa, ''non le si chiede alcunche': non un aumento del bilancio (il governo Monti accetto' che venisse per la prima volta ridotto), non gli eurobond, non un piano di rilancio comunitario che sia finanziato dalla tassa sulle transazioni finanziarie e da quella sull'emissione di anidride carbonica, come sta per proporre un'Iniziativa Cittadina che cerchera' firme in tutta l'Unione'', afferma la giornalista.

''Eccoli - si legge poi nel suo commento - i gattopardi d'Europa. Dicono che vogliono combattere l'antieuropeismo, e lo rinfocolano. Dicono che vogliono raddrizzare l'Unione, e la storcono. Dicono che non sono alunni somari che si fanno dettare lezioni dagli Stati piu' forti, ma poi lo sanno, lo accettano: tutti i gattopardi sono uguali, ma alcuni sono piu' uguali degli altri. Infatti Germania e Francia hanno sforato le soglie senza grandi problemi, nel 2003. E la Francia le sfora di nuovo quest'anno.

Nella fattoria degli animali non c'e' una sola idea che si muova, tra la bomba delle parole e il nulla dell'azione'', conclude Spinelli.

com-stt/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni