sabato 10 dicembre | 21:37
pubblicato il 27/gen/2014 08:42

Ue/elezioni: Sel nella 'terra di mezzo', con Tsipras ma non anti-Schulz

Ue/elezioni: Sel nella 'terra di mezzo', con Tsipras ma non anti-Schulz

(ASCA) - Riccione, 27 gen 2014 - Sel sara' con Tsipras, ma non contro Schulz: nella 'terra di mezzo'. Il tentativo messo in atto da Nichi Vendola, in chiusura del Congresso, per tenere insieme le anime di Sinistra ecologia e liberta' e' definito da Claudio Fava ''un ossimoro''. Comunque sia, al momento, il partito di Vendola, che ieri e' stato confermato presidente, alle prossime elezioni Europee esplorera' la ''strada greca'.  Un documento, che ha piu' l'aria di una mozione, votato dal Congresso, impegna il gruppo dirigente ''ad aprire immediatamente un confronto, un'interlocuzione'' con tutti quei soggetti che in Italia desiderano un'altra Europa, per verificare se vi ''sia la possibilita' di un percorso comune'' che porti Sel a confluire in quella lista unica, autonoma, della societa' civile, a sostegno della candidatura del leader della sinistra greca, Alexis Tsipras, alla presidenza della Commissione Ue. Di conseguenza, Sel non appoggera' la candidatura del socialista Martin Schulz, che sara' invece sostenuta dal Partito Democratico. Vendola tuttavia allontana l'ipotesi della confluenza di Sel nel Gue, la Sinistra europea che raccoglie i partiti comunisti del Vecchio continente, scaccia anche quella di entrare nel Pse (al momento e' d'obbligo perche' potrebbe essere sinonimo di alleanza con il Pd) ma ammette di guardare verso Schulz. In fondo, Sel partecipera' al Congresso a Roma, come conferma lo stesso Vendola, che si terra' a fine febbraio. Insomma, un modo che vorrebbe non scontentare nessuno e tenere comunque tutte le porte aperte. Vendola deve infatti mediare tra chi vuole sostenere Tsipras senza se e senza ma e quella parte di Sel che non vuole rompere con il Pd in maniera netta e che vuole evitare di confluire nel Gue. Il governatore della Puglia prova a rassicurare: ''I partitini malati di nostalgia e ortodossia ideologica non sono nostri compagni di viaggio''. La strategia che sembra un po' di un ''colpo al cerchio e uno alla botte'' non piace al deputato Claudio Fava, per citarne solo uno tra i 68 contrari al documento (voti favorevoli 382, 123 gli astenuti). A sottolineare il dissenso anche la richiesta della platea di contare i voti perche' in un primo momento si era detto che la mozione era stata approvata a ''larga maggioranza'', ma poi dalla platea si sono levati fischi e urla che chiedevano il conteggio. Vendola e' costretto ad intervenire: ''Onde evitare ombre, seppure il risultato della maggioranza e' evidente, rivotiamo e contiamo i voti. Non dobbiamo avere paura di contarci'', afferma non nascondendo pero' una certa irritazione. Fava, che parla in rappresentanza dei delegati contrari alla mozione, incalza Vendola come a chiedergli di assumere una posizione netta e non piu' ambigua: ''Chiudere questo congresso 'con Tsipras ma non contro Schulz' - ha affermato dal palco - e' un ossimoro ed anche un pochino doroteo. Non si puo' pensare di prendere il nome di Tsipras e poi andare contro quel che dice Tsipras'', avvicinando Sel al Pse. Cosi' Vendola si trova costretto a scongiurare il fantasma socialista: ''Quando il mio amico Martin Schulz dice che chi attacca la Merkel attacca la Germania, noi diciamo che questo Congresso non vuole fare sconti alla signora Merkel perche' e' lei che ha ridotto l'Europa cosi'''. Quanto al progetto a sostegno di Tsipras ''non si deve trattare di mettere insieme un'arca di Noe' improvvisata, di convocare i reduci di tutti gli 'sconfittismi'. Noi vogliamo andare verso un mondo nuovo''. E a chi descrive i componenti di Sel come degli ''apocalittici'', Vendola risponde: ''Noi staremo nella terra di mezzo'', che sia una terra di mezzo nella lista pro Tsipras o altrove non e' ancora dato saperlo, intanto il Congresso ha solo dato un mandato esplorativo della ''strada greca''.  rep/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina