lunedì 23 gennaio | 08:05
pubblicato il 02/set/2013 19:57

Ue/bilancio: Parlamento Ue vota correttivi al 2013 il 10/9 a Strasburgo

(ASCA) - Bruxelles, 2 set - Nuovo bilancio pluriennale e bilanci correttivi per l'anno in corso: il budget dell'Ue non si limita solo alla proposta di spesa per il 2014-2020 (Mff, multiannual financial framework), ma soprattutto alle manovre correttive che servono per chiudere il bilancio dell'anno in corso prima di aprire altri esercizi finanziari. Martedi' 10 settembre il Parlamento europeo a Strasburgo ne votera' due, relativo al surplus del 2012 e le risorse aggiuntive per il 2013. Due testi di cui e' relatore Giovanni La Via (Pdl/Ppe), interconnessi tra loro, e non a caso catalogati come 'correttivo 2' e 'correttivo 3' per il 2013. Entrambi i testi saranno votati in Aula a Strasburgo martedi' 10 settembre. Il correttivo 2 riguarda i 7,3 miliardi messi a disposizione dai ministri dell'Economia e delle Finanze dei ventotto per rispondere alle richieste della Commissione europea, che vede la necessita' di mettere sul piatto altri 11,2 miliardi per onorare tutte le spese per l'anno in corso. Nello specifico la Commissione europea chiedeva 982,6 milioni in piu' alla rubrica ''Competitivita' per la crescita e l'occupazione'', 9,1 miliardi per la rubrica ''Coesione territoriale'', 608 milioni in piu' per la rubrica ''Sviluppo sostenibile'', 143,3 milioni per la rubrica ''Sicurezza e cittadinanza'', e 489,5 milioni per la rubrica ''Europa e globalizzazione''. Il 'correttivo 2' e' il testo di accordo politico con cui i paesi dell'Ue mettono risorse aggiuntive per 7,3 miliardi (invece di 11,2), dove si prevede un accordo per una seconda tranche di finanziamenti. Una parte di cio' che rimane da mettere (2,9 miliardi) potrebbe arrivare dall'avanzo registrato nel 2012, oggetto del testo del 'correttivo 3'.

Nel 2012 ci sono stati utili per poco piu' di un miliardi di euro (1.023.276.525 euro) per via di maggiori entrate e minor soldi spesi o inutilizzati. Queste risorse, in base alla proposta, anziche' venire redistribuite ''ridurranno il contributo globale degli stati membri al finanziamento del budget Ue''. Insomma, verranno utilizzati per un altro esercizio finanziario, probabilmente gia' quello dell'anno in corso.

bne/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4