lunedì 20 febbraio | 19:11
pubblicato il 02/set/2013 19:57

Ue/bilancio: Parlamento Ue vota correttivi al 2013 il 10/9 a Strasburgo

(ASCA) - Bruxelles, 2 set - Nuovo bilancio pluriennale e bilanci correttivi per l'anno in corso: il budget dell'Ue non si limita solo alla proposta di spesa per il 2014-2020 (Mff, multiannual financial framework), ma soprattutto alle manovre correttive che servono per chiudere il bilancio dell'anno in corso prima di aprire altri esercizi finanziari. Martedi' 10 settembre il Parlamento europeo a Strasburgo ne votera' due, relativo al surplus del 2012 e le risorse aggiuntive per il 2013. Due testi di cui e' relatore Giovanni La Via (Pdl/Ppe), interconnessi tra loro, e non a caso catalogati come 'correttivo 2' e 'correttivo 3' per il 2013. Entrambi i testi saranno votati in Aula a Strasburgo martedi' 10 settembre. Il correttivo 2 riguarda i 7,3 miliardi messi a disposizione dai ministri dell'Economia e delle Finanze dei ventotto per rispondere alle richieste della Commissione europea, che vede la necessita' di mettere sul piatto altri 11,2 miliardi per onorare tutte le spese per l'anno in corso. Nello specifico la Commissione europea chiedeva 982,6 milioni in piu' alla rubrica ''Competitivita' per la crescita e l'occupazione'', 9,1 miliardi per la rubrica ''Coesione territoriale'', 608 milioni in piu' per la rubrica ''Sviluppo sostenibile'', 143,3 milioni per la rubrica ''Sicurezza e cittadinanza'', e 489,5 milioni per la rubrica ''Europa e globalizzazione''. Il 'correttivo 2' e' il testo di accordo politico con cui i paesi dell'Ue mettono risorse aggiuntive per 7,3 miliardi (invece di 11,2), dove si prevede un accordo per una seconda tranche di finanziamenti. Una parte di cio' che rimane da mettere (2,9 miliardi) potrebbe arrivare dall'avanzo registrato nel 2012, oggetto del testo del 'correttivo 3'.

Nel 2012 ci sono stati utili per poco piu' di un miliardi di euro (1.023.276.525 euro) per via di maggiori entrate e minor soldi spesi o inutilizzati. Queste risorse, in base alla proposta, anziche' venire redistribuite ''ridurranno il contributo globale degli stati membri al finanziamento del budget Ue''. Insomma, verranno utilizzati per un altro esercizio finanziario, probabilmente gia' quello dell'anno in corso.

bne/sam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia