venerdì 24 febbraio | 02:52
pubblicato il 06/feb/2013 13:45

Ue/Bilancio: Monti, non sia nel segno della restrizione

Ue/Bilancio: Monti, non sia nel segno della restrizione

(ASCA) - Verona, 6 feb - ''L'Italia sostiene che l'Ue non possa parlare di crescita come politica economica europea e poi adottare un bilancio settennale che e' nel segno della restrizione''. Lo ha detto il premier uscente Mario Monti a Verona.

''Stiamo cercando un miglioramento - ha continuato Monti - sulla qualita' europea pro-crescita del bilancio. Inoltre consideriamo essenziale avere miglioramenti per il modo in cui l'Italia sara' nel bilancio, come contributi dell'Ue all'Italia e viceversa''.

''Questo e' uno dei casi - ha concluso il presidente del Consiglio - in cui e' legittimo far valere un interesse nazionale all'interno dell'Ue. Nel bilancio ci deve essere un atteggiamento di crescita e non di ripiegamento ne' rassegnazione''.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech