domenica 22 gennaio | 03:12
pubblicato il 25/gen/2013 12:29

Ue/Agricoltura: Coldiretti, Parlamento premia la rendita e non lavoro

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''Non valorizza chi vive e lavora in agricoltura e favorisce il permanere delle rendite fondiarie in contrasto al documento firmato da tutte le organizzazioni agricole, cooperative e sindacati del lavoro italiani il 17 novembre 2011 per una riforma della Politica Agricola che chiedeva di indirizzare i benefici della Pac prioritariamente verso le imprese agricole che sono orientate al mercato e operano sul territorio, anche attraverso forme di aggregazione e di integrazione, che in modo professionale creano reddito e producono alimenti ed effetti positivi per la societa'''. E' quanto afferma il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, nel commentare gli emendamenti approvati dalla Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo sulla proposta della Commissione Europea in materia di riforma della Politica Agricola Comune. ''Nel documento di tutte le organizzazioni agricole cooperative e sindacati del lavoro si legge che tenuto conto della riduzione delle risorse della Pac destinate al regime di pagamenti unico - aggiunge Marini - riteniamo che i beneficiari del pagamento unico debbano essere, prioritariamente, sebbene non esclusivamente gli agricoltori attivi''. ''Alla luce della forte differenziazione delle normative in Europa - sottolinea - e' necessario che la definizione di 'agricoltore attivo' sia demandata allo Stato membro e che per quello che riguarda in nostro Paese e' l' imprenditore agricolo professionale''. ''La Commssione Agricoltura del Parlamento Europeo nega invece - denuncia Marini - la possibilita' agli Stati membri di stabilire i criteri affinche' non siano concessi pagamenti diretti ad una persona fisica o giuridica le cui attivita' agricole non rappresentano una parte predominante dell'insieme delle sue attivita' economiche''. ''Gli unici segnali positivi - conclude - vengono dagli emendamenti che apportano taluni miglioramenti per i giovani, il greening, il sostegno alla filiera corta, ma anche il tetto per gli aiuti''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4