lunedì 05 dicembre | 10:20
pubblicato il 25/gen/2013 12:29

Ue/Agricoltura: Coldiretti, Parlamento premia la rendita e non lavoro

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''Non valorizza chi vive e lavora in agricoltura e favorisce il permanere delle rendite fondiarie in contrasto al documento firmato da tutte le organizzazioni agricole, cooperative e sindacati del lavoro italiani il 17 novembre 2011 per una riforma della Politica Agricola che chiedeva di indirizzare i benefici della Pac prioritariamente verso le imprese agricole che sono orientate al mercato e operano sul territorio, anche attraverso forme di aggregazione e di integrazione, che in modo professionale creano reddito e producono alimenti ed effetti positivi per la societa'''. E' quanto afferma il presidente della Coldiretti, Sergio Marini, nel commentare gli emendamenti approvati dalla Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo sulla proposta della Commissione Europea in materia di riforma della Politica Agricola Comune. ''Nel documento di tutte le organizzazioni agricole cooperative e sindacati del lavoro si legge che tenuto conto della riduzione delle risorse della Pac destinate al regime di pagamenti unico - aggiunge Marini - riteniamo che i beneficiari del pagamento unico debbano essere, prioritariamente, sebbene non esclusivamente gli agricoltori attivi''. ''Alla luce della forte differenziazione delle normative in Europa - sottolinea - e' necessario che la definizione di 'agricoltore attivo' sia demandata allo Stato membro e che per quello che riguarda in nostro Paese e' l' imprenditore agricolo professionale''. ''La Commssione Agricoltura del Parlamento Europeo nega invece - denuncia Marini - la possibilita' agli Stati membri di stabilire i criteri affinche' non siano concessi pagamenti diretti ad una persona fisica o giuridica le cui attivita' agricole non rappresentano una parte predominante dell'insieme delle sue attivita' economiche''. ''Gli unici segnali positivi - conclude - vengono dagli emendamenti che apportano taluni miglioramenti per i giovani, il greening, il sostegno alla filiera corta, ma anche il tetto per gli aiuti''.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari