lunedì 20 febbraio | 14:42
pubblicato il 28/mag/2013 15:28

Ue: Trigilia, lavoriamo a costituire Agenzia per migliore uso fondi

Ue: Trigilia, lavoriamo a costituire Agenzia per migliore uso fondi

(ASCA) - Roma, 28 mag - Ricevendo a Roma il commissario Ue alle Politiche regionali, Johannes Hahn, il ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia, ha lanciato la proposta di istituire un'Agenzia per favorire l'assorbimento da parte dell'Italia dei Fondi Ue.

''Ho proposto al commissario Hahn di istituire un'Agenzia per l'attuazione dei programmi di spesa dei Fondi Ue'', ha riferito Trigilia in conferenza stampa. Nello specifico, l'Agenzia dovrebbe svolgere ''un ruolo di sostegno alle amministrazioni particolarmente fragili nella capacita' di spesa fino ad assumere la gestione dei programmi, in taluni casi, a seconda della capacita' operativa dell'ente'', ha illustrato il ministro.

Soprattutto guardando alla nuova tranche di finaziamenti Ue 2014-2020 ''il ministro Trigilia e io concordiamo che e' necessario potenziare la gestione amministrativa delle Regioni'', ha detto il commissario Hahn. Serve, inoltre, ''snellire le strutture ammnistrativie ed investire nella formazione dello staff tecnico. Su quest'ultimo aspetto - ha aggiunto il membro dell'esecutivo Ue - tengo a sottolineare l'importanza della continuita' del lavoro di questo personale tecnico che dovrebbe poter proseguire il suo lavoro, nonostante l'intervento dei cambiamenti politici''.

Sempre in vista della prossima tranche di finanziamenti Ue ''abbiamo concordato sull'importanza di una maggiore concentrazione di programmi di finanziamento, di passare da 400 a 100 azioni, per attuare investimenti mirati, laddove non e' possibile accontentare tutti'', ha riferito Hahn. L'altro aspetto di novita' per i fondi 2014-2020, ''sara' quello di focalizzarli sulle Piccole medie imprese (Pmi) attraverso una riconversione delle politiche infrastrutturali in politiche per l'occupazione nelle quali le Pmi svolgono un ruolo decisivo'', ha illustrato, ancora, il commissario Ue.

Guardando, invece, ai 31 miliardi di euro della vecchia tranche 2017-2013 che l'Italia e' tenuta a spendere entro il 2015 pena la perdita dei finanziamenti ''i tecnici del mnistero sono all'opera per fare in tempi brevi, comunque entro il mese di luglio, un censimento dei programmi per dentificare quelli che sono piu' ad alto rischio di de- finanziamento, in modo da poter avviare una riconversione delle risorse su obiettivi che abbiano particolare caratteristiche: elevata capacita' di tiraggio, basso rischio di intoppi dinatura burocratica e rapidita' di destinazione ai beneficiari finali'', ha illustrato il ministro Trigilia.

stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia