martedì 21 febbraio | 06:29
pubblicato il 27/giu/2014 18:20

Ue: SEL, nomina Juncker in continuita' con politiche austerity

(ASCA) - Roma, 27 giu 2014 - ''Le conclusioni del Consiglio Europeo sono deludenti. La nomina di Juncker va nella direzione del rispetto della volonta' popolare ma le politiche messe in campo sono purtroppo in continuita' con gli anni recenti''. Lo afferma il responsabile nazionale Esteri di Sel Arturo Scotto commentando la designazione di Jean-Claude Juncker a Presidente della Commissione UE.

''L'austerita' - dice Scotto - non e' stata battuta e la Merkel continua a dettare l'agenda. La frase ''il buon uso della flessibilita' nel patto di stabilita''', inserita nel documento finale del vertice europeo, appare soltanto una cura omeopatica e non una politica orientata alla crescita.

In questo senso, nessun passo in avanti nemmeno per l'Italia.

Il semestre di Renzi appare nei fatti in salita''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia