martedì 28 febbraio | 13:37
pubblicato il 05/mar/2014 13:26

Ue: Sacconi (Ncd), agire su debito e produttivita' lavoro

(ASCA) - Roma, 5 mar 2014 - ''Il monito della Commissione europea a che l'Italia agisca per la riduzione del debito e per l'incremento della produttivita' del lavoro e' oggettivamente condivisibile''. Lo afferma in una nota il capogruppo di Ncd al Sebnato, Maurizio Sacconi. ''La riduzione del debito - prosegue - non e' un vincolo ma un obiettivo funzionale alla riconquista di una maggiore sovranita' nazionale. La produttivita' del lavoro e' da anni in Italia divaricante rispetto a quella dei paesi con cui ci confrontiamo e la causa risiede nel nostro assetto di rigide relazioni industriali. Occorre discontinuita' rispetto ad esse incoraggiando gli accordi nelle aziende e nei territori affinche' salari e produttivita' si colleghino strettamente attraverso una maggiore, reciproca adattabilita' tra imprese e lavoratori per quanto riguarda le mansioni, l'inquadramento, l'orario, la formazione''. com-sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Pd
Orlando: non si può ridurre scissione Pd a manovra di D'Alema
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech