mercoledì 22 febbraio | 05:23
pubblicato il 19/mar/2014 17:55

Ue: Renzi, serve cambio atteggiamento, domani nuovo inizio

Ue: Renzi, serve cambio atteggiamento, domani nuovo inizio

(ASCA) - Roma, 19 mar 2014 - ''Domani e dopodomani al vertice Ue ci aspettiamo un cambio di atteggiamento. Il punto non e' fare la fine di un certo Paese a scelta, la Grecia o altro, ma sapere se puo' esserci un nuovo punto di inizio per un orizzonte di integrazione europea''. Lo ha detto il presidente del consiglio, Matteo Renzi nel suo intervento in Aula del Senato per l'informativa in vista del Consiglio europeo.

Renzi ha ribadito che i nostri paletti ''del rapporto tra competitivita' europea, della tenuta dei conti interni e della politica internazionale del nostro Paese devono essere portati da una classe dirigente che non va in Europa a prendere i compiti, ma andando a raccontare che tipo di Europa vigliamo''. A tal fine pero' e' ''inderogabile un percorso di riforme che ci caratterizzi come credibili in Europa. Non andiamo in Europa a chiedere il permesso o il consenso di un capo di Stato, si tratta di restituire credibilita' allo Stato italiano''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia