venerdì 20 gennaio | 03:25
pubblicato il 09/mag/2014 13:08

Ue: Renzi, oggi lo spread pericoloso e' quello del populismo

(ASCA) - Firenze, 9 mag 2014 - ''Sono grato ai governi che mi hanno preceduto, oggi il presidente Monti e' qui, se lui viveva la preoccupazione finanziaria, oggi quello spread non mi preoccupa. E sceso sotto 150 punti. Oggi lo spread che mi preoccupa e' quello del populismo, un populismo che vuole distruggere quello che abbiamo costruito. Cosa rispondiamo alle persone, dobbiamo offrire una Europa che non sia solo dei parametri'', cosi' il presidente del consiglio, Matteo Renzi, nel suo intervento a ''The state of Union'', in corso a Firenze.

Renzi ha ricordato i tre pilastri su cui lavorera' la presidenza italiana della Ue, che partira' il prossimo primo luglio ''crescita e occupazione come elemento costitutivo dell'europa, diritti di cittadinanza, in un momento di crisi del concetto di rappresentanza, una europa aperta al mondo non solo all'economia ma ai valori''.

men-afe/red/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale