lunedì 05 dicembre | 11:42
pubblicato il 15/apr/2013 15:37

Ue: Regioni, serve impegno per federalismo finanziario

(ASCA) - Venezia, 15 apr - Promuovere un piu' forte decentramento del prelievo fiscale e della spesa pubblica, mettendo in capo alle autorita' locali e regionali maggiore autonomia nella raccolta e nella gestione delle imposte; creare gli strumenti per consentire all'Unione europea di avere a disposizione dati e informazioni certe anche sui flussi finanziari a livello regionale; impedire che le politiche a sostegno dello sviluppo regionale venga compromesso da un eccessivo carico fiscale e da un sistema di flussi finanziari squilibrato; promuovere nei confronti delle istituzioni europee la consapevolezza di queste problematiche al fine di arrivare ad un cambiamento di rotta rispetto alla prassi attuale. Sono questi i quattro obiettivi contenuti nel ''Documento di Venezia'' approvato oggi dal Comitato permanente dei presidenti dei parlamenti delle Regioni europee, riuniti nella sede del Consiglio regionale veneto, sotto la presidenza della signora Francoise Dupuis, presidente della regione di Bruxelles Capitale. Il documento e' il frutto del lavoro di un apposito gruppo sul ''federalismo finanziario'', istituito all'interno della Calre, la Conferenza dei presidenti delle 75 Assemblee delle Regioni europee dotate di poteri legislativi, presieduto dal presidente veneto Clodovaldo Ruffato.

Unanime ma soprattutto molto convinta la condivisione dei rappresentanti delle regioni presenti all'incontro sia dei contenuti del documento sia della strategia individuata per convincere l'Europa ad adeguare le proprie azioni ad una realta' profondamente mutata, anche a causa della profonda crisi economica in corso.

''I dati dai quali il documento trae la convinzione che e' necessario ed urgente puntare ad una finanza piu' decentrata - ha detto il presidente Ruffato nella sua relazione introduttiva - non lasciano spazio ed equivoci: dimostrano infatti in modo inequivocabile che nei paesi dove vige un sistema finanziario di stampo federalista, come la Germania, la pubblica ammistrazione costa meno, e' piu' efficiente e corrisponde meglio alle esigenze delle imprese e dei cittadini''. Come evidenziano le tabelle illustrate al Comitato dal professor Francesco Palermo, direttore dell'Istituto per lo Studio del Federalismo e del Regionalismo dell'Eurac, e dal segretario generale di Uniocamere Veneto Gian Angelo Bellati.

Via libera percio' ad una azione di vera e propria lobbing nei confronti dell'Europa per convincerla a tenere in maggior considerazione nella erogazione dei contributi comunitari la qualita' della spesa, la salvaguardia della competitivita', che non puo' soccombere rispetto alle legittime esigenze di solidarieta', la conoscenza del flusso finanziario di tutti gli attori istituzionali: Eu, Stati, Regioni, Enti locali.

I Consigli regionali sono per altro consapevoli che da soli e con gli strumenti tecnici a disposizione sara' difficile vincere questa battaglia. Avvertono percio' la necessita' di avere alleati a livello politico, individuati nei parlamentari europei, e di poter contare su un network di referenti tecnici con competenze statistico-finanziarie in grado di fornire dati e metadati sui flussi finanziari tra i diversi livelli di governo. E una prima positiva risposta all'appello dei presidenti delle Assemblee e' arrivata gia' oggi dai parlamentari europei veneti Elisabetta Gardini, Paolo De Castro e Giancarlo Scotta'.

com/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari