sabato 03 dicembre | 23:36
pubblicato il 24/giu/2014 17:22

Ue: Prodi, senza 'veto' Gb improbabile Juncker a Commissione

(ASCA) - Arezzo, 24 giu 2014 - Il ''veto'' del premier inglese David Cameron ''ha obbligato le forze europee a stringersi su Juncker, altrimenti una diplomazia piu' coperta avrebbe portato probabilmente a un compromesso''.

Lo ha detto l'ex premier e presidente della Commissione Ue Romano Prodi a proposito della scelta del nuovo presidente della Commissione Ue, in una lezione sull'Europa tenuta al polo aretino dell'Universita' di Siena.

Sottolineando che ''diventa difficile accettare un veto esplicito'', per Prodi la posizione della Gran Bretagna ''ha obbligato la cancelliera tedesca a stringersi intorno a Jean-Claude Juncker mentre prima lo difendeva in modo piu' freddo''.

afe/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari