venerdì 24 febbraio | 18:25
pubblicato il 24/giu/2014 17:22

Ue: Prodi, senza 'veto' Gb improbabile Juncker a Commissione

(ASCA) - Arezzo, 24 giu 2014 - Il ''veto'' del premier inglese David Cameron ''ha obbligato le forze europee a stringersi su Juncker, altrimenti una diplomazia piu' coperta avrebbe portato probabilmente a un compromesso''.

Lo ha detto l'ex premier e presidente della Commissione Ue Romano Prodi a proposito della scelta del nuovo presidente della Commissione Ue, in una lezione sull'Europa tenuta al polo aretino dell'Universita' di Siena.

Sottolineando che ''diventa difficile accettare un veto esplicito'', per Prodi la posizione della Gran Bretagna ''ha obbligato la cancelliera tedesca a stringersi intorno a Jean-Claude Juncker mentre prima lo difendeva in modo piu' freddo''.

afe/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Nel Pd braccio di ferro su data primarie, Orlando in campo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech