domenica 04 dicembre | 07:52
pubblicato il 03/lug/2013 12:12

Ue: Pittella (Pd), ora Letta punti su sviluppo Mezzogiorno

Ue: Pittella (Pd), ora Letta punti su sviluppo Mezzogiorno

(ASCA) - Roma, 3 lug - ''La Commissione sembra finalmente rendersi conto, seppur con timidezza e ritardo, che il dogma del pareggio di bilancio porta l'economia europea al disastro. Quello di oggi e' solo un primo passo. Il provvedimento da temporaneo deve trasformarsi in definitivo.

Il governo Letta adesso sfrutti bene l'opportunita' concessa dalla Commissione e resa possibile grazie agli sforzi degli italiani. Non si disperdano le risorse in mini-progetti, figli di ingordigie localistiche. Serve un piano industriale di medio-lungo termine che dia una visione d'insieme di Paese, partendo dalle zone con maggiore potenziale di crescita: il Mezzogiorno. Se cresce il sud cresce tutta l'Italia. Se il Mezzogiorno resta ancorato al ruolo di bacino di consumatori, l'Italia in termini economici, di sviluppo e grado di attrazione di capitali esteri, e' destinata all'irrilevanza''. Lo dichiara Gianni Pittella, vice presidente vicario del Parlamento europeo e candidato alla segreteria del Pd.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari